La comunicazione aziendale è un elemento del marketing-mix, ed è necessaria per raggiungere il successo.

Ciò significa che gli studiosi delle tendenze di mercato hanno da tempo intuito l’importanza di una comunicazione trasparente ed efficace sia interna sia esterna all’azienda.importanza della comunicazione aziendale

Tuttavia dati statistici informano che non tutte le imprese dedicano troppa attenzione a delineare una strategia di comunicazione aziendale e ciò comporta nella maggior parte dei casi, il fallimento della nuova impresa entro i primi due anni di vita.

L’attenzione all’immagine dell’azienda oggi rappresenta un elemento imprescindibile per qualunque impresa che voglia farsi riconoscere sul mercato. Infatti l´apertura del commercio ai mercati di tutto il mondo, ha avviato una forte competizione fra i marchi che rende necessario comunicare un’immagine della propria impresa forte, affidabile e riconoscibile nel tempo.

Comunicazione aziendale significa attenzione ai dettagli

La diversificazione del pubblico e l’esigenza da un lato di rafforzare il legame con i clienti acquisiti, dall’altro di creare nuovi rapporti di clientela, richiede uno studio approfondito delle varie tecniche di comunicazione aziendale, attraverso cui sarà possibile delineare la migliore strategia comunicativa che consentirà di trasmettere le informazioni tramite i registri e i canali più adeguati, a seconda delle circostanze.

Una buona comunicazione d’azienda infatti si delinea durante la fase di start-up, ma viene rimodulata, rivista, aggiustata e perfezionata giorno per giorno sia per quanto riguarda l’apparato verbale, sia per quanto concerne la sfera paraverbale.

l'importanza della comunicazione aziendaleAd esempio loghi, buste personalizzate, carta intestata, siti internet e biglietti da visita hanno un forte potere comunicativo e rivestono un ruolo molto importante nella trasmissione dell’immagine dell’azienda.

Chi decide di far nascere un’azienda, si scontra spesso con un budget limitato e non sempre – al momento dell’inaugurazione – ha approntato una struttura organizzativa ben definita. Se aggiungiamo a questi ostacoli i cavilli burocratici e gli adempimenti organizzativi che caratterizzano la fase iniziale di ogni attività, possiamo comprendere quanto sia frequente – da parte dei dirigenti – rimandare o, peggio, ignorare del tutto la pianificazione di una strategia mirata di comunicazione aziendale.

La comunicazione aziendale nell’imprenditoria italiana

 

Gli imprenditori italiani in particolare, non hanno alle spalle una solida cultura della comunicazione d’impresa a causa del ritardo con cui questa scienza è stata introdotta nei corsi di studio professionali e universitari.

Dirette conseguenze di questa lacuna, sono una serie di errori di valutazione che comportano un precoce decadimento dell’azienda; fra questi vi è la focalizzazione esclusivamente sul prodotto o sul servizio che viene offerto, una comunicazione interna legata puramente all’andamento economico dell’impresa e l’abitudine di stilare valutazioni e verifiche di bilancio solo a lungo termine.

A confermare questa tendenza tutta italiana, interviene il consulente di marketing Carlo Baldassi, che – riferendosi alle strategie di mercato italiane – parla di “marketing intuitivo”, piuttosto che “strategico” come dovrebbe essere.

Con il termine “intuitivo” lo studioso vuole indicare una strategia di comunicazione aziendale improvvisata, poco coerente e quindi inefficace nella maggior parte dei casi.

Una lunga pianificazione strategica della comunicazione aziendale è assolutamente necessaria per conferire un’immagine di forza e longevità al proprio marchio.

Si può affermare che l’obiettivo primario della comunicazione d’azienda è quello di creare e diffondere una cultura della redditività e della crescita dell’impresa stessa.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento