La terapia di coppia per risolvere i problemi di famigliaLa terapia di coppia è uno strumento indispensabile per risolvere i problemi di famiglia più gravi che necessitano di essere affrontati con lucidità se non si vuole mettere a rischio la stessa vita di coppia.

La terapia di coppia è utile, in particolare, in tutti quei casi in cui i problemi da risolvere appaiono così grandi da non essere in grado di risolverli da soli; scopri a cosa serve la terapia di coppia.

Spesso ci si rivolge alla terapia di coppia quando si cerca di recuperare un matrimonio a rischio di divorzio: si tenta l’ultima carta per provare a risolvere definitivamente i propri problemi in virtù del desiderio comune di provare comunque a stare insieme.

La terapia di coppia è davvero utile a salvare il rapporto?

La terapia di coppia tende a funzionare soltanto in un caso: quando entrambi i coniugi sono mossi dal comune desiderio di superare i problemi familiari e ritengono che il rivolgersi a un terapeuta esperto possa effettivamente aiutarli a superare le difficoltà.

Se soltanto uno dei coniugi ha il desiderio di provare a recuperare il rapporto la terapia di coppia non funzionerà, così come ogni altro tentativo: quando le incomprensioni sono diventate troppo profonde, difficilmente si riesce a recuperare un rapporto.

Quando entrambi i coniugi condividono il desiderio di recuperare la loro relazione, il processo di chiarimento e superamento dei problemi con la terapia di coppia inizia con il piede giusto.

Il lavoro del terapeuta a questo punto lega all’analisi delle difficoltà incontrate reciprocamente dai partner e all’individuazione di possibili vie d’incontro o cambiamenti comportamentali sulla base di una più profonda consapevolezza dell’altro e delle sue esigenze.

Il modo migliore per affrontare la terapia

 

Ecco come affrontare al meglio la terapiaAffrontare nel modo migliore la terapia di coppia, quindi, rappresenta già un passo avanti verso la riconciliazione. Ecco, quindi, qualche suggerimento utile per favorire il lavoro del terapeuta e ricostruire il proprio rapporto.

Bisogna essere disponibili a condividere: entrambi i coniugi s’impegnano a condividere i propri pensieri, perplessità e difficoltà con il terapeuta così che egli possa aiutarli in modo più efficiente nel corso della terapia di coppia.

Entrambe le parti decidono di chiedere aiuto al terapeuta affinché possa aiutarli a lavorare sul comune obiettivo della riconciliazione.

Nel corso della terapia di coppia bisogna essere disponibili ad assumersi le proprie responsabilità: ognuno dei coniugi deve essere disposto a guardarsi dentro e assumersi la responsabilità dei propri errori nel tentativo di trovare una soluzione o attuare un processo di cambiamento personale volto al superamento dei problemi di coppia.

Grazie a questi consigli avrete la possibilità di affrontare nel modo migliore la terapia di coppia, lo strumento indispensabile quando tutto ormai sembra irrecuperabile.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento