combattere l'ansia senza farmaci è possibile e auspicabileL’ansia  purtroppo si presenta come una delle patologie più diffuse ai giorni nostri. Le cause sono molte e di natura molto diversa. Esse possono essere ricercate nella maggior parte dei casi nelle difficoltà economiche di ogni giorno, nella ricerca di raggiungere modelli che molte volte volte sono effimeri.

Ma l’ansia può soprattutto presentarsi come uno sfogo messo in atto dall’organismo per difendersi da eventuali pericoli percepiti. Combattere l’ansia è parte di un cammino di conoscenza profondo, volto a ristabilire il proprio equilibrio interiore e a capire quali siano le vere cause scatenanti del problema.

Mentre la medicina tradizionale si pone come obiettivo la cura sintomatica degli attacchi d’ansia, attraverso l’inibizione nervosa e il conseguente rilassamento indotto, le terapie alternative cercano di proporre una soluzione più profonda, mirata alla conoscenza del problema e alla sua risoluzione in termini temporali perenni.

Combattere l’ansia con la medicina alternativa significa privarsi dei farmaci, ma al contempo compiere un percorso importante e votato ad una guarigione realmente duratura. Imetodi di guarigione alternativa possono agire in modo positivo nell’ambito di diverse patologie, non esclusa la depressione; ecco i rimedi depressione naturali, scoprili!

E’ possibile combattere l’ansia senza l’uso di farmaci?

la risposta è sì, ma ogni caso merita un’attenta e profonda analisi personale. le cause dell’insorgenza dell’ansia possono essere più o meno gravi e ognuna di esse deve essere analizzata con l’aiuto di uno specialista. Bloccare l’ansia attraverso i farmaci non si pone sicuramente come un rimedio intelligente, a meno che gli attacchi di panico non siano di natura talmente forte da provocare arresti cardiaci o altre gravissime conseguenze. L’ansia è una malattia che chiede cura e amore per andarsene e lasciare campo libero alla serenità e all’equilibrio.

Nell’ottica di una guarigione completa la ricerca delle cause può essere effettuata attraverso profonde ricerche legate all’ipnosi, oppure affidandosi alla pratica della metamedicina. La metamedicina, terapia inventata e diffusa da Claudia Rainville, chiede di trasformare qualsiasi causa di malattie e patologie in veri e propri punti di forza, non più volti a fare del male a se stessi ma portati alla ricerca della felicità.

Una volta individuate le cause promotrici degli stati d’ansia sarà importante prenderne coscienza e porsi all’attacco per contrastarle. Siano esse rappresentate da particolari situazioni o dalla vicinanza con certe persone, esse chiedono di essere evitate, per ricercare un equilibrio personale che basa le sue radici sull’egoismo, ma sulla semplice salvaguardia del proprio benessere.

Esistono prodotti naturali capaci di aiutare a sconfiggere l’ansia?

 

l'olio essenziale di landa per combattere l'ansiaLa natura offre molte varietà di piante adatte a risolvere il problema. Molti sono i preparati dedicati alla cura dell’ansia sia nell’omeopatia che nei Fiori di Bach.

L’erboristeria e la fitoterapia propongono molti prodotti utili nel percorso di guarigione. Tra essi si annoverano:

– la camomilla. Pianta considerata calmante dalla notte dei tempi, il suo impiego prevede l’uso in tisane dei fiori, capaci di apportare un’azione calmante e distensiva.

– la melissa. Pianta anch’essa molto comune nella cura degli stati di nervosismo e di insonnia. Ne vengono consumate le foglie, in infuso oppure in soluzione idro alcolica sciolta nell’acqua.

L’impiego di tutte le piante officinali, delle erbe e dei minerali contro gli stati ansiosi portano con se degli effetti sedativi. per questo motivo si deve cercare di calibrare l’uso sugli effetti auto percepiti  ed evitare durante l’assunzione di guidare oppure di svolgere azioni che richiedono la massima vigilanza dei sensi.

la passiflora. Pianta molto potente, l’infuso e le soluzioni della stessa vengono impiegate soprattutto per curare i disturbi del sonno e per apportare un effetto calmante alle terminazioni nervose. In natura è la pianta più efficace per contrastare l’insorgenza dell’ansia e per combattere in modo naturale gli attacchi di panico.

Per contrastare l’ansia a livello cellulare, la medicina naturale propone l’impiego del magnesio. Il minerale riesce a svolgere infatti una duplice funzione: riequilibrare le perdite subite a causa dell’iper attività cerebrale e produrre seratonina, l’ormone del buonumore. Il suo effetto è quindi analgesico e leggermente euforizzante.

Il magnesio aiuta inoltre nel caso di irrigidimento muscolare e di crampi notturni, sintomi tipici degli stati ansiosi. Il suo apporto in natura avviene attraverso il consumo di frutta e di verdura, ma per un’azione più efficace si consiglia di assumerlo attaverso integratori che lo presentano puro e disponibile in dosi calibrate.

Non va infine dimenticata l’importanza degli oli essenziali e dell’aromaterapia inserita in un percorso di guarigione dagli stati ansiosi. gli oli essenziali più usati allo scopo sono la lavanda e il neroli. Essi riescono a donare sensazioni di tonicità, sono leggermente euforizzanti ma al contempo aiutano la distensione dei nervi per via olfattiva.

Combattere l’ansia senza i farmaci è quindi possibile. Certamente il percorso sarà più lungo e forse leggermente più impegnativo, ma abbinando una profonda ricerca mentale alle giuste cure naturali, i risultati non tarderanno sicuramente ad arrivare, per ricominciare a vivere e mantenere per sempre la felicità raggiunta.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento