curare la depressione senza chimicaCome si può curare la depressione senza chimica? La depressione, o male oscuro, come viene anche comunemente detto, colpisce attualmente circa 8 milioni di italiani.

Curare la depressione non è semplice. I sintomi che manifesta chi soffre di depressione sono i seguenti: stanchezza e poca voglia d’alzarsi dal letto al mattino, ansia e preoccupazione ingiustificati, apatia e perdita d’interesse.

Ci sono anche dei chiari sintomi fisici, come continui mal di testa, difficoltà intestinali e della digestione e dolori muscolari.
Tutte le ricerche dicono che la sindrome depressiva è in continuo aumento come disturbo, colpisce ad ogni età ed il rischio, se non viene curata, è che sfoci in una chiusura totale da parte del soggetto interessato, cosa molto più grave.

Abbiamo già parlato più volte di come sia dannoso a volte assumere antidepressivi di sintesi per curare la depressione, degli effetti collaterali e della dipendenza fisica e psicologica che tali farmaci provocano.

Così va da se che, se possibile, è sempre meglio accostarsi prima a metodi di guarigione naturali che ricordiamo essere applicabili nell’ambito di diverse patologie legate alla salute dell’uomo, anche quelle di natura psicologica come depressione e ansia; ecco come curare l’ansia con le terapie alternative.

Vediamo com’è possibile curare la depressione senza farmaci, senza chimica.

La depressione va comunque curata e trattata perchè se trascurata si è visto avere una durata media che va dai 6 mesi all’anno.
A volte può essere molto più breve e durare solo delle settimane o in alcuni casi (circa nel 20 per cento dei casi) può superare i 2 anni ed in questi casi si parla di depressione cronica.

Se non viene curata per bene, la depressione può portare all’abuso di sostanze stupefacenti e di alcolici, peggiorando la situazione.

Esistono dei metodi per curare la depressione in maniera naturale; parliamo sempre di depressioni di lieve intensità.

Ci sono ad esempio alcune forme di depressione, che si verificano soprattutto in autunno ed in inverno, dette depressioni stagionali, e dovute più che altro alla diminuizione fisiologica delle ore di luce.

In questi casi, la terapia per curare la depressione senza farmaci è detta terapia della luce e consiste nell’esposizione, da parte del soggetto depresso, ogni mattina a 30 minuti alla luce di una lampada studiata appositamente.

Ma anche un’alimentazione particolare può curare la depressione

 

curare depressione con alimentazioneConsumare alimenti a basso tasso glicemico (no ai carboidrati, quindi) e alcuni sali minerali o amminoacidi, come magnesio, acido folico (o vitamina B9) e triptofano, così come altre vitamine del gruppo B provoca miglioramenti positivi sull’umore e può aiutare a curare la depressione.

I carboidrati, al contrario, e specie se molto raffinati e poco semplici, provocano sintomi sinergici a quelli tipici della depressione, come sonnolenza e apatia.

Infine un abuso di acidi grassi saturi (che troviamo ad esempio nel burro o nel cioccolato bianco) diminuisce le capacità di concentrazione, memoria ed apprendimento.

Utili, per curare la depressione, anche gli acidi grassi omega 3, contenuti nei pesci azzurri e grassi, come il salmone, le acciughe, il merluzzo, le sardine, ed il pesce spada, nei cereali e nella frutta secca.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento