come curare il disturbo d'ansia generalizzataIl disturbo d’ansia generalizzata è caratterizzato da un’eccessiva preoccupazione rispetto all’impatto reale degli eventi. D’altronde, tale stato non risulta associato a delle specifiche circostanze, e pertanto tutti coloro che sperimentano questo disagio è difficile da controllare.

Le preoccupazioni possono essere accompagnate da vari sintomi, quali: irrequietezza, vuoti di memoria, difficoltà a concentrarsi, insonnia, tensione muscolare.

Coloro che soffrono di tensione muscolare possono avvertire anche tremori, dolore oppure contratture muscolari.
Inoltre si possono presentare anche dei sintomi somatici, come bocca completamente asciutta, sudorazione, mani appiccicose, diarrea, vomito e difficoltà a deglutire.

A lungo andare l’ansia se non trattata adeguatamente può portare alla depressione, scopri quindi i rimedi per la depressione senza l’aausilio dei farmaci.

Secondo l’OMS, a soffrire di disturbo d’ansia generalizzata sono in prevalenza le donne.

La persona vive come se si aspettasse una catastrofe da un momento all’altro. La maggior parte delle preoccupazioni sono relative a circostanze lavorative, familiari, problemi economici e quant’altro.

Tuttavia chi soffre di ansia generalizzata può trovare giovamento nei rimedi naturali attualmente disponibili.

Mentre la maggior parte dei farmaci sono degli eccitanti, la cui azione non libera completamente dalla condizione in cui ci si trova, ma allevia soltanto la sintomatologia, in maniera tale da ridurre il disagio.

I ricercatori hanno studiato una pianta, a quanto pare dai mille benefici, la Kava. Gli autori dello studio hanno dimostrato come questa pianta potrebbe essere un valido aiuto per combattere questo problema. Inoltre è utile soprattutto per tutte quelle persone che non tollerano bene i farmaci.

Ha un agevole effetto calmante sul sistema nervoso. L’azione sedativa aiuta l’individuo a ridurre la tensione, l’ansia, lo stress e l’insonnia. Tuttavia per avere dei buoni benefici occorre assumerla quotidianamente e nell’arco di due o quattro settimane al massimo, si potranno intravedere i primi miglioramenti.

Anche l’erba di San Giovanni, nota anche come Iperico, aiuta a ricostituite tutto l’emisfero cerebrale  riducendo drasticamente la tensione accumulata. Inoltre è in grado di lenire il dolore che si presenta in seguito a traumi ai nervi e grazie ai suoi principi attivi supporta il processo di guarigione.

Questo rimedio viene preparato con la pianta fresca d’iperico raccolta proprio al momento della fioritura.

 

La tintura madre si ottiene attraverso la spremitura della stessa, diluita invece, può curare diverse ferite. Ma in caso di disturbocome curare l'ansia con l'iperico d’ansia generalizzata è consigliabile utilizzare le compresse o globuli.

Un ottimo rilassante per il sistema nervoso è la Verbena. E’ un rimedio erboristico molto antico, è utile non solo per alleviare la tensione, l’ansia generalizzata, lo stress, ma è anche utile nei problemi digestivi, e in caso di dolori o ferite.

Naturalmente prima di cominciare questi trattamenti è necessario dapprima rivolgersi al proprio medico in maniera tale da scegliere soltanto quelli più sicuri per il proprio organismo.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento