caratteristiche cosmetici biologiciNegli ultimi anni si sta sempre più diffondendo l’attenzione alla salute della persona e nel rispetto dell’ambiente esterno.

Non soltanto per quanto riguarda il cibo e quindi e le coltivazioni o gli allevamenti, ma anche per tutti quei prodotti per la bellezza dell’uomo/donna, come i cosmetici biologici.

Il desiderio di attorniarsi di prodotti di qualità e sani si sta allargando anche nell’ambito della bellezza.

Le ricerche infatti si stanno indirizzando verso cosmetici biologici che possano fornire ottimi risultati ma eliminando sostanze nocive; ma quale è la differenza tra comstici biologici e tradizionali?

I cosmetici biologici sono quelli di derivazione eco-bio.

I metodi di produzione dei cosmetici infatti non hanno sempre seguito una linea che tenesse conto di fattori legati propriamente alle conseguenze del trucco sulla pelle.

Con tale espressione si vuole intendere quei prodotti che derivano dalle piante, dalle erbe e che non hanno, nella loro composizione, sostanze sintetiche.

Tali cosmetici biologici appunto hanno anche la prerogativa di essere prodotti nel rispetto dell’ambiente.

I cosmetici biologici possono essere di varia natura, come gli shampoo, i bagnoschiuma, i saponi, le tinture per capelli ma anche trucchi, creme idratanti ed altri prodotti che mirano alla bellezza e al benessere della persona.

Le etichette dei cosmetici biologici sono indicatrici della loro formazione.

Ci sono delle sostanze che è opportuno siano escluse dal composto

 

caratteristiche cosmetici biologiciLe etichette non devono contenere: paraffine, siliconi, profumi o coloranti di sintesi, componenti sottoposti a radiazioni, OGM, ingredienti che derivino da animali, fatta eccezione per il latte e per il miele.

Ovviamente è anche importante la classificazione delle componenti di un cosmetico, gli ingredienti che sono elencati in testa all’etichetta sono presenti in percentuale maggiore rispetto a quelli elencati in coda.

Comunque i cosmetici biologici, come tutti i prodotti bio, devono riportare la certificazione adeguata, rilasciata dagli organi preposti, perché non basta che il prodotto sia di derivazione naturale per risultare appunto biologico.

Inoltre occorre sottolineare che spesso anche i cosmetici biologici possono provocare reazioni allergiche, questo perché ad esempio una fragranza naturale non sempre ha un buon odore e vendibile, quindi le si aggiungono altri additivi che potrebbero essere causa di reazioni o risultare per alcuni intolleranti.

Bisogna sottolineare in ultimo che i cosmetici biologici, proprio per le loro caratteristiche, risultano anche deperibili in tempi più brevi, rispetti a quelli che sono creati con sostanze sintetiche e conservanti.

Dunque è sempre opportuno controllare la data di scadenza del prodotto, per evitare di incorrere in problemi di altra natura.
I cosmetici biologici sono un’alternativa molto utile e precludono anche un discorso molto valido, per il rispetto della salute umana e dell’ambiente, non devono però essere sottovalutati, proprio in virtù del loro essere naturali.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento