I cosmetici biologici sono composti dal 95% da elementi naturali e non sintetici. Per la sua produzione vengono utilizzate piante aromatiche, acque floreali, cere, oli essenziali e vegetali. Dal momento che tali cosmetici non vengono trattati chimicamente, i prodotti che si ottengono sono di gran lunga superiore rispetto a quelli convenzionali.

i vantaggi dei cosmetici biologiciMa prima di procedere all’acquisto di cosmetici biologici è importante soffermarsi su alcuni punti affinchè non si vada incontro a degli spiacevoli episodi, perchè può succedere che qualche articolo venga “spacciato” per bio ma che in realtà non lo è completamente.

Un modo semplice e sicuro è dato dalle certificazioni: il bollino di certificazione rilasciato da un ente terzo, tipo ICEA(Istituto per la certificazione Etica e Ambientale), o AIAB( Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica) è fondamentale, affinchè ci si metta al riparo da brutte sorprese.

Oltretutto per legge devono riportare sulla confezione la composizione qualitativa degli ingredienti, anche quelli presenti in minima parte.

Non sei interessato ai cosmetici biologici? Allora leggi rimedi naturali per curare il raffreddore.

Negli ultimi anni, l’interesse verso i cosmetici biologici sta crescendo sempre di più: sempre più persone cercano di prendersi cura di sé con delicatezza senza inquinare l’ambiente circostante.

I cosmetici biologici presentano diversi vantaggi, primo tra tutti è quello di non sottoporre il proprio corpo a sostanze chimiche, come i parabeni o la paraffina, che sono considerate altamente inquinanti e possono altresì creare irritazione alla pelle.

Grazie alle proprietà naturali delle piante, questi prodotti bio nutrono in profondità la pelle senza seccarla, e attraverso i diversi principi attivi presenti, mantengono a lungo la bellezza. Naturalmente ogni singolo soggetto dovrà trovare il principio attivo adatto al proprio tipo di pelle.

I cosmetici biologici presentano maggiori benefici generici utilizzando soltanto una piccola quantità di prodotto, a differenza di quelli tradizionali.

 

vantaggi sui cosmetici biologiciDal momento che questi cosmetici biologici non presentano dei conservanti sintetici, la scadenza è a breve termine. In genere un articolo bio deve essere consumato in 3-4 mesi e deve essere conservato in ambienti al riparo della luce diretta e senza sbalzi di temperatura.

Ma oltre ai numerosi cosmetici biologici presenti in commercio, è possibile realizzare da sé qualche prodotto di bellezza fatto in casa.

Ecco 2 ricette:

Maschera di bellezza antirughe:

2 cucchiai di oleolito di curcuma o in alternativa olio EVO

1 cucchiaino di succo di limone

1 tuorlo d’uovo

Amalgamare per bene questi 3 ingredienti finchè non diventano omogenei tra di loro. Una volta che il composto è ben compatto stenderlo sul viso e lasciarlo in posa per almeno 20 minuti. Questa maschera di bellezza ha un forte potenziale antirughe, ma per avere dei risultati ottimali, effettuare tale operazione 1 volta alla settimana.

Crema naturale per il viso:

1 pezzetto di cera d’api

3 cucchiai di olio di sesamo a freddo

1 cucchiaio di acqua distillata di fiori

15 gocce di olio essenziale di lavanda

Mettere la cera in un pentolino a bagnomaria. Lasciarla sciogliere a fuoco lento. Quando la cera sarà sciolta aggiungere l’olio e lasciare raffreddare il tutto. Successivamente aggiungere gradualmente l‘acqua di fiori e mescolare rapidamente, ed infine aggiungere l‘olio di lavanda. La crema si può conservare in frigo e consumarla in 4- 5 mesi.

Come si può constatare, creare da sè dei cosmetici biologici non è per niente difficile, basta mettere un pizzico di buona volontà e il gioco è fatto!

Provare per credere!

 

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento