Ecco la giusta terapia per curare le emorroidiLe emorroidi sono delle dilatazioni venose dell’ano con tendenza al prolasso e alle emorragie. Ma oggi grazie ai progressi della medicina alternativa è possibile combattere questo problema, ecco come curare le emorroidi. 

Stando agli ultimi dati stimati, circa il 40% degli italiani sono colpiti da questo disturbo. I sintomi che si riscontrano sono i seguenti: dolore, sanguinamento, bruciore, congestione, prolasso, sensazione di fastidio anale.
Le cause possono essere tante come: stipsi, gravidanza, fumo, squilibrio ormonale, scorretta alimentazione, e lo stress psichico.

A seconda dell’entità al prolasso si distinguono 4 tipi di emorroidi:

 

  1. le emorroidi di primo grado non producono nessun sintomo poiché sono delle dilatazioni varicose interne;
  2. le emorroidi di secondo grado invece, sono dei piccoli noduli che fuoriescono durante la defecazione, ma si riducono gradualmente;
  3. nel terzo grado, è opportuno intervenire chirurgicamente;
  4. mentre nel quarto grado le protrusioni sono permanenti.

Ora vedremo come cutrare le emorroidi con rimedi alternativi, ma prima di farlo ricordiamo che tali metodi possono combattere e risolvere anche altri problemi, non esclusa la depressione; ecco come curare la depressione con le terapie alternative.

Come curare le emorroidi? Previa indicazione del medico, la terapia alternativa offre degli eccellenti rimedi naturali

La prima cosa da fare per combattere questo disturbo, consiste nell’integrare nel proprio regime alimentare, degli alimenti ricchi di fibre, al fine di facilitare il transito intestinale. E’ necessario anche l’apporto di zinco e vitamine A,B,C,E per mantenere una buona integrità dei tessuti.

Inoltre è opportuno consumare molta frutta e verdura di stagione, legumi, cereali integrali.
Per favorire la circolazione vanno bene oltretutto i frutti rossi come le ciliegie, i mirtilli, le more ed infine i lamponi.

Vanno evitati gli alimenti troppo speziati, piccanti, fritture, insaccati, dolciumi di ogni genere, bevande alcoliche.

E’ opportuno altresì limitare il consumo di alimenti astringenti come il riso e le banane non mature.

 

Mentre fra i vari rimedi fitoterapici usati per curare le emorroidi, troviamo:

i rimedi fitoterapici per curare le emorroidiCentella e rusco: agiscono direttamente sui vasi arteriosi con azione antinfiammatoria e vasoprotettrice. L’azione espressa dagli stessi risulta davvero molto efficace, dal momento che i principi attivi non causano tossicità intestinale e non provocano reazioni allergiche se non nei soggetti sensibili.

Elicriso: si tratta di una pianta dai mille benefici. Infatti grazie alle proprietà antinfiammatorie e analgesiche che possiede, l’elicriso è considerato uno dei rimedi più efficaci per curare le emorroidi. Inoltre agisce come congestionante e riduce notevolmente il dolore.

– Fiori di Bach: Attraverso le loro proprietà depurative e disintossicanti hanno la capacità di lenire il dolore, in particolare il Rescue Remedy massaggiata in uso topico può attenuare il trauma, oppure Star of Bethlehem indicato nei casi di shock, trauma, ferite. Dal punto di vista psicosomatico, questo disturbo corrisponde alla rottura di un equilibrio emozionale che in alcuni soggetti si traduce in una rottura dei vasi a livello rettale.

Anche gli olii essenziali possono essere utili per curare le emorroidi. Infatti l’impiego di tali oli, favorisce la decongestione dei vasi e ripristina allo stesso tempo la funzionalità circolatoria. La giusta diluizione delle essenze è di 2 gocce miscelate con un po’ di aloe.
E’ opportuno massaggiare localmente al fine di usufruire dell’azione antinfiammatoria e cicatrizzante.

Olio essenziale di menta: grazie alle sue proprietà svolge un’azione rinfrescante e antinfiammatoria sul sistema circolatorio.

Olio essenziale di cipresso: è utilizzato per sfiammare e far rientrare internamente i vasi. La sua azione è antinfiammatoria e astringente, utile per curare le emorroidi.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento