curare la depressione senza medicineDefinita da alcuni il male del secolo, la depressione affligge, come tratto o disturbo di personalità, una buona fetta della popolazione occidentale. Psichiatria e psicanalisi sono le strade più seguite per affrontarla. E, nei casi più gravi, è quasi d’obbligo il ricorso ai farmaci.

Ma si tratta davvero delle uniche strade percorribili per curare la depressione? Anche le cure naturali, infatti, offrono un interessante contributo, sia in fase preventiva che durante la terapia farmacologica.

Curare la depressione non è l’unica prerogativa dei metodi naturali, infatti sono diversi i disturbi che si possono combattere senza l’utilizzo delle classiche cure; scopri la cura con le erbe per l’influenza di stagione.

Curare la depressione con le terapie alternative

Ci sono diverse depressioni, ovvero diversi livelli di intensità e problematicità tra i disturbi depressivi. In tutti i casi, non avendo gli strumenti per effettuare una diagnosi accurata, è sempre consigliata una consulenza psichiatrica o psicologica per meglio inquadrare il problema.

Soltanto in seguito valuteremo, meglio se con la presenza di uno psicanalista, l’itinerario di cura più indicato per il nostro caso.

Diverse discipline alternative offrono oggi validi strumenti per affrontare o contrastare la depressione. Uno dei più efficaci, testato da numerosi studi scientifici, è la mindfulness. Si tratta, essenzialmente, della meditazione, così come è praticata ancora oggi da alcune scuole buddhiste. La pratica della mindfulness in caso di disturbo depressivo entra nella MBCT, Mindfulness Based Cognitive Therapy, una terapia di impronta cognitivo-comportamentale che integra l’utilizzo di tecniche meditative alla normale prassi terapeutica.

Come può aiutarci la meditazione in caso di disturbo depressivo? Nel modo più semplice ed efficace: insegnandoci a prendere distanza dai nostri pensieri disfunzionali, ed illuminando così il nostro mondo interiore con il graduale apporto della consapevolezza. Se pensate che meditare significhi pensare, allora sappiate da subito che siete sulla strada sbagliata!

Non mancano pratiche anche molto originali che lavorano sul rapporto tra depressione e percezione del corpo. Tra queste, la montagnaterapia utilizza l’esposizione ben dosata a situazioni di disagio, integrandola con la presenza di numerosi stimoli sensoriali (luogo aperto, meravigliosi scenari naturali) e al contempo una pratica di integrazione al gruppo.

Rimedi naturali alla depressione

 

curare la depressione senza farmaciTra i rimedi naturali utilizzati più usati in caso di tratti o disturbi depressivi, i fiori di Bach (pur se considerati dalla comunità scientifica alla stregua di placebo) promettono di lavorare con l’emotività e la consapevolezza delle proprie emozioni profonde.

Quando la causa della depressione è nota, si ricorre ad esempio a Gentian, mentre in una depressione le cui cause paiono sconosciute e nebulose si usa Mustard. Se la depressione è esistenziale, Gorse è il fiore più indicato, mentre Olive interviene contro uno stato depressivo provocato da una logorante malattia.

Anche in fitoterapia si utilizzano le piante per contrastare la depressione. E’ il caso di Griffonia, Scutellaria, Rhodiola, Melissa, Ginseng e molte altre. Dosaggi e formule vanno valutati attentamente anche in abbinamento ad eventuali psicofarmaci.

C’è infine la via degli integratori, utili in caso di depressione lieve. Segnaliamo ad esempio gli integratori di aminoacidi, minerali, vitamine, DHEA, melatonina ed Omega-3.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento