Le cure alternative sono molto diffuse ma spesso non si conoscono con esattezza le loro caratteristiche e si rischia di fare confusione.
Le cure alternative fanno parte di una sezione della medicina, appunto alternativa, che non rientra in quella ufficiale.

Questo significa che le cure alternative non sono ricosciute dalla medicina scientifica convenzionale oppure lo sono ma soltanto in parte.

All’interno della definizione di cure alternative, rientrano ad esempio l’omeopatia e la medicina tradizionale cinese.

Spesso la differenza, tra la medicina convenzionale e quella che propone cure alternative, risiede nella volontà di quest’ultima di poter andare a curare il corpo nella sua totalità, compresa la parte più spirituale.

caratteristiche cure alternative

Oltre alle cure alternative già citate, molto diffuse sono anche la naturopatia, la medicina ayurvedica, la fitoterapia e l’agopuntura, senza dimenticare i rimedi omeopatici per l’ansia.

Occorre sottolineare che tali cure alternative comunque non necessariamente si pongono in contrapposizione alla medicina convenzionale. Infatti a volte esse possono risultare anche complementari ad una terapia più canonica.

Lo scopo principale delle cure alternative è quello di riuscire a focalizzare quali sono i segnali che il corpo proietta all’esterno per indicare l’insorgere di una malattia, ancora prima che se ne verifichino i sintomi.

In generale, da parte della comunità scientifica, probabilmente non vi è una adeguata attenzione né necessità verso la ricerca di cure alternative.

Forse a seguito della pressione di grossi finanziatori che non hanno convenienza nel surclassare il farmaco convenzionale.

Frequenti e continui però sono i casi in cui, ad esempio nel caso delle allergie, proprio cure alternative come la fitoterapia o l’omeopatia hanno prodotto risultati molto positivi.

Tutte le cure alternative comunque richiedono che vi sia un medico esperto di riferimento a cui rivolgersi prima di iniziare il percorso, sia esso un percorso alternativo o integrativo.

Non bisogna fidarsi di coloro che vendono le medicine alternative via internet o tramite canali che non siano quelli medici. A volte addirittura vi sono i venditori porta a porta di medicinali realizzati con erbe.

consigli per cure alternative

Non è detto che non abbiano una formazione adeguata ma, trattandosi di salute, è sempre opportuno rivolgersi ad esperti.

L’informazione è la principale base, non avvicinarsi in maniera autonoma alle cure alternative.

Alcune indicazioni quindi per non incorrere in spiacevoli conseguenze. Non somministrare medicine alternative a bambini o anziani senza la prescrizione del medico curante. Conservare sempre le confezioni dei prodotti alternativi e segnalare sempre anche una sospetta reazione avversa alla cura alternativa appena assunta.

Purtroppo proliferano ciarlatani che si professano conoscitori di cure alternative, le quali hanno una loro efficacia solo se adeguatamente sperimentate ed applicate.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento