peculiarità cure alternative

Esistono vari modi per approcciarsi al percorso che possa risolvere problemi di salute. Al giorno d’oggi non è più soltanto riconosciuta la medicina tradizionale.

A dire il vero, il primato dell’uso dei farmaci rimane indiscusso ma si stanno diffondendo altre terapie che prevedono l’utilizzo di cure alternative, spesso altrettanto efficaci, rispetto all’assunzione di terapie con farmaci chimici.

Le cure alternative sono anche riconosciute come cure naturali e non necessariamente si contrappongono alla medicina tradizionale, a volte le due specie sono complementari l’una all’altra.

Questi metodi vengono utilizzati da molti nel mondo nell’ambito delle più svariete patologie, da quelle più serie fino alle più comuni come per esempio la tosse; ecco le terapie alternative per guarire dalla tosse.

Le cure alternative comunque possono derivare da diverse linee di pensiero e di studio medico.

Esistono infatti le cure alternative relative alla medicina orientale e quindi avere origini antichissime, come ad esempio l’agopuntura o lo Shiatsu oppure le cure alternative possono essere di origine occidentale come l‘omeopatia e la naturopatia.

Le cure alternative, a differenza della medicina convenzionale, si basano innanzitutto su un concetto olistico dell’uomo.

Questo significa che le cure alternative funzionano laddove vi sia la consapevolezza che l’essere umano sia una unione indissolubile tra il corpo, la mente e lo spirito

 

In generale quindi, le cure alternative concepiscono la malattia come la conseguenza della rottura o comunque dell’incrinazione dell’equilibrio tra l’uomo e l’ambiente esterno che lo contiene.

Il terapeuta che somministra le cure alternative non mira semplicemente ad eliminare i sintomi della malattia o del disturbo in questione ma si pone lo scopo di ritrovare ed agire sulla causa del problema.

peculiarità cure alternativeLe cure alternative infatti non possono prescindere dall’alimentazione, dallo stile di vita del soggetto, dalla qualità dei suoi rapporti personali e relazionali.

Si tratta di tenere in considerazione l’intero ambiente della persona, quello quotidiano pratico e quello emotivo.

Il vantaggio delle cure alternative rispetto a quello convenzionali è che le prime si avvalgono quasi nella loro interezza di composizioni naturali, senza sostanze chimiche.

Tali caratteristiche determinano una quasi assenza di rigetti o di intolleranze da parte dei pazienti, non si verificano effetti collaterali.

Le cure alternative in generale non hanno le così dette controindicazioni.

Ovviamente anche le cure alternative devono essere seguite sotto la guida di un esperto e quindi nella giusta dose e con le adeguate tempistiche, altrimenti un loro abuso o comunque una loro utilizzazione impropria porta, anche nel caso delle cure alternative, ad avere effetti non desiderati.

Considerate le caratteristiche appena descritte, circa le cure alternative, si può ben comprendere il motivo per cui esse stanno prendendo sempre maggiore campo e gli stessi pazienti spessi facciano richieste ai propri medici di riferimento sulla possibilità di affidarsi a simili terapie.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento