differenza cosmetici biologiciLa differenza tra i cosmetici biologici e quelli tradizionali si basa sulla loro composizione e soprattutto sulle conseguenze che la diversità, degli elementi interni, determina una volta applicati alla nostra pelle.

Sia i cosmetici biologici che quelli tradizionali sono in primo luogo costituiti da acqua demineralizzata, però in quelli biologici potrebbe esserci in aggiunta anche dell’acqua floreale, ovvero infusi naturali che diano profumo al composto e che contengono principi attivi comunque molto benefici.

tutto quello che è biologico nell’ambito della cosmesi può essere anche assimilato ad una più ampia visione della vita in relazione ad un maggiore rispetto della natura, come anche le cure alternative; ma quali sono le loro peculiarità?

Invece per quanto riguarda la fase grassa delle creme, la differenza tra cosmetici biologici e quelli tradizionali è decisiva.

I cosmetici industriali o tradizionali sono costituiti principalmente da sostanze di derivazione petrolchimica.

Si intendono quindi gli oli minerali, la vaselina, i petrolati, la paraffina liquida.

Tali oli minerali ovviamente vengono utilizzati perché portano vantaggi al prodotto: lo mantengono nel tempo senza irrancidire, resistono alle alte temperature, sono reperibili ad un buon prezzo di mercato.

A differenza dei cosmetici biologici, che invece non contengono tali oli minerali, i cosmetici così composti producono effetti non positivi sulla pelle, questo perché gli oli minerali creano un film che occlude i pori.

La cute così non è ben riossigenata e potrebbero insorgere episodi di acne o dermatosi

 

differenza cosmetici biologici e tradizionaliInvece i cosmetici biologici utilizzano oli di origine vegetale, spesso spremuti a freddo e senza solventi che andrebbero poi a confluire nel prodotto finale.

Nei cosmetici biologici, anche i prodotti emulsionanti che fanno interagire la parte acquosa agli oli vegetali, sono composti da sostanze naturali, cosa che non avviene in quelli tradizionali.

Inoltre i cosmetici biologici utilizzano la glicerina vegetale che mantiene il giusto grado di umidità della pelle e permette anche alle sostanze funzionali di penetrare nello strato corneo.

I cosmetici biologici però risultano meno duraturi nel tempo, a dispetto di quelli tradizionali, occorre quindi prestare attenzione alla data di scadenza. Conoscendone però le sostanze interne, vale comunque la pena spalmare sul proprio viso un cosmetico biologico piuttosto che uno di derivazione chimico-sintetica.

Altra importante differenza riguarda il fatto che i cosmetici biologici sono molto meno invasivi per quanto concerne l’incidenza sull’acidità naturale della cute.

Per questo motivo, essi risultano generalmente privi di qualsiasi effetto collaterale, mentre i cosmetici tradizionali potrebbero rivelare reazioni allergiche in alcuni soggetti con la pelle sensibile a determinate sostanze.

I cosmetici biologici si possono trovare in numerosi negozi specializzati, soprattutto nelle erboristerie.

Nel caso in cui si acquistino prodotti cosmetici senza consultare un esperto, è sempre opportuno leggere le etichette per individuare le sostanze che eventualmente potrebbero risultare troppo aggressive per il nostro tipo di pelle.

Questo è un eventuale problema che con i prodotti cosmetici biologici non si pone.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento