come curare le emorroidi in maniera sana e naturaleLe erbe e le piante officinali hanno rivestito da sempre un ruolo fondamentale per il benessere e la salute dell’individuo. Infatti ogni malessere possiede sempre il proprio rimedio naturale. Tale regola vale anche per le emorroidi, non chè per la pressione alta per la quale ci sono diversi metodi.

E’ possibile curare le emorroidi grazie all’utilizzo di alcune erbe officinali.

Grazie all’utilizzo di questi espedienti si ha la capacità di ridurre sensibilmente l’infiammazione e di migliorare la circolazione del sangue  con effetti positivi non solo su questo tipo di patologia.

I fattori che possono causare l’insorgenza di tale disturbo, possono essere tanti, come: cattiva alimentazione, sbalzi ormonali, stress, fumo, gravidanza.
Di seguito vengono riportati alcuni accorgimenti in modo da evitare il peggioramento dei sintomi causate dalle emorroidi stesse:

– Per evitare di irritare la pelle intorno all’ano, è fondamentale fare a meno di pulirsi con carta igienica o salviette umidificate, poiché si peggiorerebbe soltanto la situazione.

– Ove sia possibile, pulire la zona coinvolta con dell’acqua ma senza usare detergenti. Una volta lavata la parte interessata, tamponare delicatamente con un asciugamano morbido.

– In alternativa, è possibile utilizzare delle salviette detergenti per neonati ma facendo attenzione a non sfregare la zona colpita.

Per fortuna esistono alcuni rimedi naturali in grado di prevenirne la comparsa o l’aggravamento, e alleviarne i sintomi.

Ecco come curare le emorroidi: Avete mai sentito parlare di Ippocastano?

 

ippocastano uno dei rimedi per curare le emorroidiSi tratta di uno dei rimedi naturali più utilizzati per curare il disturbo. Infatti grazie ai suoi principi attivi è possibile migliorare la circolazione sanguigna nonché ad alleviare dolori e pruriti. L’estratto di ippocastano viene venduto in diverse forme, incluse pomate da applicare sulla zona interessata per un’azione immediata.

Nel caso la patologia è causata da stitichezza, è possibile a tale riguardo consumare alimenti ricchi di fibre come le prugne secche, barbabietole, ciliegie, alimenti integrali, e via dicendo…

Per prevenirne la formazione , o nel caso esse siano già presenti, è possibile ricorrere ad un espediente molto efficace al fine di favorire la regolarità intestinale: l’acqua alle prugne.
La sua preparazione è molto semplice: basta lasciare in ammollo per una notte un po’ di prugne secche con dell’acqua. Essa dovrà essere consumata obbligatoriamente a stomaco vuoto in prima mattina.

Anche il cipresso è molto utilizzato per curare le emorroidi. Infatti i principi attivi che sono in esso contenuti svolgono azioni antinfiammatorie ed analgesiche. Ma questo prodotto fitoterapico è utile non solo in caso di emorroidi, ma può essere altresì utilizzato in caso di varici e pesantezza delle gambe.

Anche il Neem è molto utile per combattere tale disturbo. Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, analgesiche e antibatteriche facilita l’evacuazione ed evita la stitichezza.

Ma come curare le emorroidi in caso di infiammazione acuta?
In caso di  infiammazioni acute è possibile trattare la zona con delle borse di ghiaccio. Basta tenere la suddetta borsa sulla zona dolente per 15 minuti per 5 volte al giorno.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento