per combattere l'ansia ci i può affidare alla fitoterapiaL’ansia è una patologia seria e che negli ultimi tempi coinvolge un gran numero di persone. Le cause sono diverse e vanno ricercate sia all’interno del vissuto di ogni singola persona che nei tempi frenetici che ogni giorno viviamo, ricchi di scadenze e soprattutto di effimeri modelli estetici difficili da raggiungere.

Combattere l’ansia si presenta come un percorso da perseguire attraverso varie tappe, alcune di ricerca e di autoanalisi, altre più correlate ad una cura fisica della patologia.

La fitoterapia è la scienza che studia l’impiego di piante officinali, minerali ed erbe al fine di prevenire e di combattere le malattie. Essa può rappresentare una via percorribile per combattere l’ansia, immune da effetti collaterali e votata ad affrronatre il problema in modo dolce ma molto incisivo.

Tali rimedi naturali possono essere utili nella prevenzione e nella cura di diverse malattie oltre l’ansia, come per esempio la depressione; ecco i rimedi depressione naturali, scoprili!

Fitoterapia per combattere l’ansia, ecco i maggiori ingredienti:

Nel campo dei minerali, il più impiegato è sicuramente il magnesio. Esso riesce a svolgere un duplice ruolo benefico nella cura dell’ansia in quanto da una parte rilassa il tono muscolare e al contempo la sua integrazione è necessaria in quanto lo stato d’ansia porta il cervello a ‘consumarne’ molto, con rischi legati alla salute in un senso più allargato.

Vi sono poi delle erbe medicinali largamente impiegate nella preparazioni fitoterapiche volte a risolvere il problema. Esse sono innanzitutto le più conosciute camomilla e melissa, erbe impiegate da secoli per la loro azione calmante e addolcente nel sistema nervoso. Ecco altre piante e radici dalle quali la fitoterapia attinge nella preparazione di rimedi naturali:

La kava-kava, pianta originaria delle isole Fiji dalla leggera azione ipnotica. Essa aiuta la distensione muscolare e viene spesso impiegata in commistione con altre erbe.

La valeriana, pianta usata grazie alle sue virtù calmanti soprattutto per indurre il sonno. La fitoterapia ne prevede un impiego sotto forma di gocce da sciogliere in acqua, ideali da assumere la sera prima di coricarsi per assicurare un riposo dolce e senza incubi o apnee notturne.

La passiflora, pianta molto potente e solitamente impiegata assieme alla valeriana. Da essa viene estratta una tintura madre e il consumo previsto dovrebbe toccare la decina di gocce prima della cena e un’altra decina prima di coricarsi, per assicurare un sonno lungo e profondo.

Per contrastare l’ansia, la fitoterapia propone rimedi naturali capaci di favorire il sonno, pratica fondamentale per raggiungere la guarigione

 

li essenziali per combattere l'ansiaLa fitoterapia accomuna alla piante anche l’impiego di alcune verdure. In alcune di esse sono contenuti infatti particolari elementi capaci di apportare beneficio nella cura dell’ansia. In particolare viene impiegato il sedano, pianta capace di alleviare le tensioni muscolari e di depurare l’organismo.

Anche l’alloro è molto utilizzato in preparati contro l’ansia, grazie alle sue virtù calmanti e alla capacità di donare una leggera euforia appena dopo il suo consumo.

Oltre ai prodotti che chiedono di essere ingeriti, la fitoterapia propone una serie di oli essenziali per contrastare i fenomeni ansiosi per via olfattiva. Si tratta di oli il cui uso può trovare luogo in bagni di vapore caldi, in saune e nella diffusione degli ambienti domestici attraverso bruciatori semplicemente nella vaschetta del termosifone.

Gli oli riescono ad indurre stati di rilassamento e di serenità mentale attraverso l’inalazione e al contempo purificano l’ambiente da tutte le sensazioni negative indotte dagli stati ansiosi.

Gli oli maggiormente impiegati sono i derivati dagli agrumi, il limone, l’arancio amaro e il mandarino, ma anche la lavanda e il neroli. Mentre gli agrumi offrono un aiuto energizzante e scacciapensieri, la lavanda e il neroli stimolano sensazioni di rilassamento grazi alla dolcezza dell’aroma sprigionato.

Essi possono trovare impiego anche nella preparazione di cosmetici fitoterapici mirati alla causa. Nei momenti di ansia ciò che conta è ritrovare la fiducia in se stessi e nel proprio potenziale, sia mentale che fisico. Per questo motivo apparire belli, curati e profumati diventa un rituale volto ancor più a sconfiggere il problema in modo naturale e molto semplice.

Esistono cosmetici dedicati sia alla detersione del corpo, ma anche essenze profumate, creme ricche e particolari tipologie di maquillage, prettamente dedicati ad abbinare gli aromi con la funzionalità ad essi collegati. Farne uso si pone come un semplice passo in più verso la guarigione, oltre che come un gesto di cura e di amore per noi stessi.

Combattere l’ansia con la fitoterapia si pone quindi come una pratica consigliabile, dove molte sono le soluzioni adottabili. Dai preparati agli oli essenziali, fino ai prodotti per il corpo, molti sono i benefici che possono prodursi, per una ricerca di benessere completa e votata a salvaguardare il proprio organismo in ogni scelta effettuata.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento