Si può curare la disfunzione erettile con le cure naturali? Questa malattia nota anche come impotenza, è la patologia dell’uomo che non riesce ad ottenere una adeguata erezione. Riguarda solitamente gli ultra sessantacinquenni ma può verificarsi ad ogni età.

Può essere provocata all‘assunzione di sostanze che inibiscono il corretto movimento del muscolo e del sangue, può essere una predisposizione personale, un momento di forte stress o una difficoltà legata alla relazione con il proprio corpo o il partner.

Disfunzione erettile, le cure naturaliEsistono diversi farmaci per risolvere questo problema (Viagra, Cialis, Levitra), ma anche la medicina naturale può risultare molto efficace, in questo caso come in altre situazioni come per esempio nella cura di ansia e attacchi di panico.

I primi rimedi vegetali contro la disfunzione erettile e le cure delle tradizionali medicine antiche, provengono soprattutto dalla medicina cinese e africana.

Uno studio scientifico ha esaminato l’uso della Carnitina naturale su 96 uomini sofferenti di disfunzione erettile. Le cure sono state prestate a un terzo del campione, mentre ai restanti due terzi è stato somministrato un placebo e il Viagra. La Carnitina ha migliorato l’erezione, la soddisfazione sessuale e l’orgasmo in maniera ancora più soddisfacente rispetto allo stesso Viagra.

Guarire dalla disfunzione erettile con le cure naturali, oggi si può.

Il Ginkgo è utile per i soggetti che soffrono di impotenza a seguito dell’effetto collaterale di alcuni antidepressivi, migliorando l’afflusso di sangue e il rilassamento della muscolatura. La proprietà anticoagulante non è compatibile con l’assunzione di aspirina o farmaci equivalenti a livello di principio attivo.

Un integratore allo zinco è indicato per chi ha carenza di questa sostanza e manifesta problemi di erezione in concomitanza dell’uso di diuretici o per chi soffre di diabete o disturbi digestivi.

Il ginseng indiano aumenta l’energia, la resistenza e le funzioni sessuali, ma può dare sonnolenza e compromettere l’effetto di alcuni farmaci (soprattutto i sedativi).

Un’altra sostanza esotica, la corteccia dell’albero Yohimbe, è nota per l’aumento della libido, il flusso di sangue alla zona pelvica e il periodo di latenza tra le eiaculazioni. Questa corteccia però può essere nociva anche a piccole dosi perché può causare ansia, nausea, vertigini, cali di pressione, affaticamento e allucinazioni.

L’arginina aiuta il trattamento della disfunzione erettile con gli stessi effetti del Viagra ma può compromettere la pressione sanguigna e causare crampi e diarrea, soprattutto in casi di sovra dosaggio.

Un rimedio cinese per risolvere l’impotenza è l’epimedium (erba di capra) che influirebbe sui livelli di testosterone: sembra però che ad alte dosi possa provocare problemi respiratori.

Risolvere l'impotenza con i rimedi naturaliUna sostanza naturale senza effetti collaterali è l‘acido folico con la vitamina E in associazione con i farmaci convenzionali.

Uno stile di vita sano può prevenire o risolvere il problema dell’impotenza.

 

In primo luogo è necessario limitare o evitare alcolici, fumo e droghe; lo stesso esercizio fisico può migliorare la respirazione e la circolazione del sangue.

Dormire le giuste ore di sonno e controllare stress, ansia e depressione sono utili e sane abitudini. Per guarire dalla disfunzione erettile con le cure naturali è quindi opportuno dedicare una maggiore attenzione alla propria routine quotidiana, dal sonno all’alimentazione, per curare sia l’impotenza che altri disturbi legati alla sfera sessuale

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento