Accanto agli sviluppi nella medicina tradizionale, il nuovo millennio ha portato alla luce la conoscenza di molte cure alternative ad essa. Le scoperte scientifiche di nuova generazioni, hanno infatti contribuito ad allargare gli orizzonti del conosciuto, donando molte possibilità di scelta alle persone che desiderano curarsi con metodi diversi.

Molte volte si tratta semplicemente di una riscoperta di metodi di guarigione antichissimi, rivisti in chiave contemporanea ed adattati ai nostri tempi, altre volte invece le cure alternative sono  create e sviluppate a partire da zero, grazie allo sviluppo della scienza e alla possibilità di coltivare sempre più ingredienti di origine naturale.

Ma le terapie alternative possono veramente funzionare?

Vure alternative: ecco una panoramica di quelle nate e riscoperte nel nuovo millennio

La forza dell'agopuntura, una delle cure alternative più efficaciMolte delle terapie  conosciute non si contrappongono alla medicina tradizionale, ma ne diventano un valido aiuto. Vi sono infatti malattie che richiedono la presenza di determinate cure mediche, mentre altre possono convivere con le cure alternative creando una benefica sinergia volta alla guarigione.

Tra esse annoveriamo l’agopuntura, antichissima cura naturale orientale oramai praticata in tutto l’occidente. La forza dell’agopuntura risiede nella capacità di curare il dolore e le patologie agendo direttamente sui punti energetici collegati alla fonte. Essa viene particolarmente impiegata nel trattamento di dolori muscolari e legati alle ossa, ma anche contro le nevralgie e i dolori legati al sistema nervoso.

Tra il panorama delle terapie alternative molto importante risulta l’applicazione dei Fiori di Bach, dove composti di fiori e di bacche vengono distillati ed utilizzati per curare in modo dolce molti problemi. La loro somministrazione deve essere controllata, in quanto il loro effetto è forte e mirato a risolvere particolari patologie. Inoltre i nomi dei fiori mettono allegria con la loro particolarità!

Anche l’Omeopatia sta assumendo molta importanza nel nuovo millennio, grazie all’efficacia provata e all’assenza di effetti collaterali. L’omeopatia si basa sull’assunzione di piccoli granuli zuccherini da sciogliere sotto la lingua. I composti sono mirati alla cura del problema e gli ingredienti sono di origine naturale.

Una grande terapia  conosciuta da millenni e molto praticata soprattutto in India si basa sull’Ayurveda. La pratica di questa grande medicina affonda le sue radici nella notte dei tempi e le composizioni degli elementi sono tutte di origine assolutamente naturale. Erbe, fiori, frutti e verdure diventano la base di preparati particolari, volti a curare molte patologie. L’Ayurveda si basa inoltre su un principio di armonia globale, dove il corpo deve ritrovarsi in pace con gli elementi naturali che lo circondano.

Cure alternative come l’Omeopatia ed i Fiori di Bach richiedono più tempo della medicina tradizionale ma presentano grandi benefici e risultati.

 

L'omeopatia, tra le cure alternative la più dolce e meditataNel panorama delle cure dedicate allo sviluppo mentale annoveriamo la Metamedicina. Ideata e diffusa da Claudia Rainville, essa si basa sulla possibilità di indurre la guarigione iniziando un profondo processo mentale, caratterizzato da scelte e da una presa di coscienza positiva della propria forza interiore.

Ecco che tra il panorama delle diverse tipologie di cura si può inserire anche la pratica millenaria dello Yoga. Anche se non si tratta di una vera e propria cura, ma di un insieme di esercizi fisici, respiratori e mentali, lo Yoga rappresenta una fonte di beneficio riconosciuta e avvallata dalla medicina tradizionale.

Associare la pratica dello Yoga con altre tipologie di cure alternative può rappresentare un approccio meditato e naturale volto alla risoluzione di molti problemi, salvaguardando il corpo dall’assunzione di farmaci molte volte invasivi e non ben conosciuti nella loro composizione, per un benessere dolce e ricco di risultati positivi.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento