traumi da urto e cure alternative

Nella vita quotidiana, possiamo imbatterci in spiacevoli piccoli incidenti, dovuti ad urti contro spigoli, cadute da gradini, contusioni, distorsioni di vario genere.

I traumi da urto possono però essere curati tramite le cure alternative, senza cioè ricorrere a farmaci di origine chimico-sintetica.

Molteplici fattori possono determinare piccoli traumi da urto, la precocità dell’intervento risulta fondamentale per ottenere i risultati sperati e guarire dal trauma.

Le cure alternative vengono nel mondo utilizzate da un numero di persone in continuo aumento, ed anche se non ufficialmente riconosciute dalla medicina tradizionale, secondo alcuni possono combattere efficacemente diverse malattie, dalle più serie a quelle più comuni come per esempio la tosse; ecco le terapie alternative per guarire dalla tosse.

Ovviamente occorre escludere in questo tipo di cure alternative, la presenza di ferite aperte ed anche la necessità dell’intervento del medico.

Le cure alternative per i traumi da urto hanno lo scopo di attenuare il dolore, il quale può essere sia localizzato che diffuso.

Inoltre le cure alternative occorrono per contrastare l’edema che segue al processo infiammatorio, e quindi esse mirano a ridurre l’accumulo di liquidi nei tessuti, con la conseguenza di velocizzare i processi di guarigione spontanei.

Le cure alternative offrono il vantaggio di avere effetti indesiderati davvero modesti se non del tutto irrilevanti.

Tra le varie cure alternative contro i traumi possiamo annoverare lutilizzo di sostanze di diversa natura.

 

traumi da urto e cure alternativeVediamo quali di esse sono le più diffuse:

aloe vera: ha una funzione lenitiva ed analgesica, viene molto utilizzata in ambito sportivo, applicata in gel;
arnica: ha una funzione antinfiammatoria, antidolorifica, astringente, viene utilizzata sulla cute integra come grema o gel, anche per trattare strappi muscolari oltre che contusioni e traumi;
bromelina: ha una funzione antinfiammatoria e antiedemigene, utilizzata per bocca, in particolare riduce il gonfiore dei tessuti molli del corpo;
escina: agisce sui vasi sanguigni, in questo modo contrasta l’estensione dell’edema, favorendo il riassorbimento dei liquidi;

In caso di ematomi, le cure alternative possono essere di vario tipo, a seconda della medicina alternativa che si preferisce seguire.

Per quanto riguarda ad esempio l’utilizzo dei semplici olii essenziali, in caso di ematoma si può intingere un tessuto di lino con un cucchiaio di olio extra vergine di oliva.

Al cucchiaio di olio extra vergine dovrebbero essere aggiunte gocce di olio di pino, eucalipto, lavanda, rosmarino o canfora.

Lo scopo è fare un impacco, tramite il tessuto di lino imbevut, e massaggiare quindi la parte contusa delicatamente.

Tali cure alternative evitano che la pelle venga a contatto con farmaci chimici e possono quindi rivelarsi come ottimi rimedi in casi di traumi e contusioni, laddove non siano richiesti interventi medico-chirurgici.

Le cure alternative hanno come aspetto molto positivo il fatto di non provocare effetti collaterali. E’ difficilissimo trovare una persona che sia allergica alle sostante utilizzate nelle cure alternative, mentre è noto che i farmaci abbiano spesso controindicazioni.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento