allergia e cure alternativeLe riniti stagionali sono una patologia in costante aumento e si verificano per lo più nei periodi di pollinazione.Esse si verificano comportando l’irritazione delle mucose nasali.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, circa il 25% della popolazione soffre di tale patologia.

Per risolvere il problema delle riniti stagionali, si possono individuare percorsi legati alla medicina tradizionale oppure si possono seguire delle cure alternative.

La rinite allergica è un’infiammazione della mucosa nasale, la quale è dovuta ad un allergene scatenante la reazione.

La rinite stagionale è quella causata nello specifico da polline e muffe, i quali compaiono durante determinati periodi dell’anno.

Le cure alternative possono essere utili nell’ambito di moltissime malattie che colpiscono l’uomo, infatti oltre alle allergie vengono utilizzate per le più diverse patologie, non escluse quelle a carico dell’apparato respiratorio; ecco la cura con le erbe per la polmonite.

Le cure alternative si contrappongono a quelle che invece potrebbero essere le cure farmacologiche.

Queste ultime dovrebbero prevedere l’assunzione di antistaminici oppure la somministrazione di dosi progressive di allergene.

I sintomi della rinite allergica sono prurito nel naso e nella gola, lacrimazione abbondante, frequenti starnuti, nei casi più importanti anche insonnia e cefalea.

Le cure alternative della rinite stagionale possono incentrarsi innanzitutto su una opportuna alimentazione.

Questo perché durante il periodo critico, il corpo ha costantemente la necessità di eliminare le scorie che produce, a seguito dell’ingestione di alimenti.

Tale necessità di espulsione coinvolge anche le sostanze tossiche che vengono assunte tramite la respirazione e le vie aeree in generale

 

allergia e cure alternativeAd una dieta adeguata inoltre, come cure naturali, sarebbe opportuno affiancare l’assunzione di elementi di piante che invece aiutano il sistema immunitario e che hanno proprietà antiallergiche.

Tra gli elementi della cure alternative quindi possiamo annoverare il cumino, spezia usata soprattutto nella cucina orientale, contenente un acido linoleico in grado di ottimizzare le risposte immunitarie dell’organismo.

Oltre al cumino si può annoverare il ribes nero, il quale ha proprietà antinfiammatorie e antiallergiche.

Sempre rimanendo nell’ambito delle spezie orientali, che molte sostanze offrono alle cure alternative, si può aggiungere lo zenzero. Si tratta di una radice che ha importanti proprietà antiinfiammatorie e antibiotiche.

Anche le arance, ricche di vitamina C riducono la reazione alle sostanze allergiche, come pure la curcuma si rivela un potente antinfiammatorio.

Le cure alternative dunque sono molteplici, la cosa importante è conoscere le componenti delle varie sostanze naturali che hanno la capacità di intervenire come i farmaci, sulla situazione di rinite allergica in corso.

Le cure alternative possono infatti anche essere molto utili nella prevenzione del disturbo stesso, preparando l’organismo con un apparato immunitario solido e reattivo.

La rinite oltre che stagionale, quindi legata al periodo della primavera e dell’estate, può anche essere perenne, quindi determinata dagli acari e dalle muffe.

Alla base delle cure alternative vi è comunque la necessità di non esporre il soggetto agli agenti allergenici.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento