ecco come curare l'osteoporosi con le terapie alternativePer l’osteoporosi esistono delle terapie alternative naturali, utili per il benessere dell’individuo. L’osteoporosi è una malattia che rende con il tempo le ossa fragili e sottili portando a fratture ossee, in particolar modo alla colonna vertebrale, nelle anche, e ai polsi. Questo perchè le ossa con il passare del tempo perdono la loro densità.

Tuttavia sono moltissimi i fattori che contribuiscono all’osteoporosi: basso contenuto di calcio nel proprio regime alimentare, il fumo, mancanza di attività fisica, alcuni farmaci e carenza ormonale (soprattutto nelle donne).

Quindi assimilare calcio nel proprio regime alimentare è indispensabile sia nel trattamento che nella prevenzione, ed anche nell’ambito delle terapie alternative.

Si distinguono due tipi di osteoporosi: il primo, come è stato detto poc’anzi è caratterizzato da una scarsa assimilazione di calcio, mentre il secondo insorge innanzitutto dopo i 50 anni di età e ed è associato con la comparsa dell’artrosi.

Ma nelle donne l’osteoporosi tende a manifestarsi in concomitanza con la menopausa con conseguente debilitazione delle ossa del bacino e della colonna vertebrale.

L’osteoporosi è solo uno dei disturbi che questi metodi possono combattere, infatti ve ne sono molti altri per altrettante terapie; scopri come curare la tosse con le terapie alternative.

Ma non c’è d’allarmarsi, poiché grazie alle terapie alternative  è possibile ridurre questo disturbo

Diversi sono i fattori nutrizionali che intervengono nel processo di formazione del tessuto osseo, ad esempio una corretta alimentazione può essere di beneficio nel trattamento.

Quindi è importante eliminare l’alcool, lo zucchero, le proteine animali in eccesso, il cioccolato, i dolci, i prodotti raffinati trattati chimicamente, il latte e i latticini.

Purtroppo sono moltissime le persone che pensano che i derivati del latte siano importanti per le ossa. Il cibo costituito da latte e formaggi è vero che contengono calcio, ma eppur vero che questi alimenti sono di origine animale e quindi hanno un alto contenuto proteico.

Infatti è stato dimostrato che uno dei fattori che causa l’osteoporosi è proprio un eccesso di proteine animali.

Quindi, in poche parole, per migliorare l’osteoporosi bisogna semplicemente diminuire la quantità di proteine animali presenti nella propria dieta.

Tra le altre terapie alternative, ci sono diverse erbe che possono essere davvero efficaci per trattare questo disturbo, meglio se associate a una dieta sana e corretta ed un programma di esercizio attinente.

Ad esempio, l’equiseto denominato anche coda cavallina, è una pianta  davvero efficace per combattere questo problema. E’ ricca di silicio, magnesio, ferro, carbonato di calcio, manganese e solfato di potassio.

Secondo alcuni studi recenti, è stato dimostrato che i benefici derivanti da questa pianta sono superiori anche a quelli del calcio assunto con l’alimentazione.

 

Ma grazie al suo alto contenuto di silicio, l’equiseto è un ottimo espediente per migliorare la resistenza di tendini e cartilagini, per come curare l'osteoporosi con l'equisetoridurre fenomeni di ritenzione idrica, ridonando allo stesso tempo elasticità alle articolazioni in caso di affezioni reumatiche.
E’ facilmente reperibile nelle erboristerie sotto forma di capsule, tisane, tintura madre.

Inoltre, come è stato già ribadito, tra le altre terapie alternative per combattere l’osteoporosi, è necessario fare dell’attività fisica.
Infatti grazie all’esercizio, il metabolismo osseo viene stimolato favorendo uno sviluppo maggiore della massa scheletrica.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento