diagnosi e terapie alternative

Secondo la medicina naturale, la malattia si verifica nel momento in cui si altera l’equilibrio del corpo. Questo avviene quando gli organi preposti non riescono ad eliminare le tossine presenti nella componente fisica del soggetto.

Tossine che producono i sintomi della malattia in questione. Le terapie alternative permettono di capire quali sono le cause del disturbo.

Molto diversamente invece la medicina tradizionale tende più ad accuparsi delle terapie farmacologiche per risolvere il problema già in corso, ed è proprio questa la principlae differenza tra terapie alternative e medicina tradizionale.

Le terapie alternative attuano una serie di azioni per capire quale sia il male che affligge il paziente.

Le terapie alternative si basano dunque su un concetto olistico del soggetto, ma sono efficaci al posto dei farmaci?

Secondo tale idea, il soggetto viene concepito come parte di un universo più grande, all’interno del quale egli si pone come elemento energetico che deve mirare ad essere sempre in armonia.

Nel momento in cui tale situazione di armonia non dovesse rivelarsi più come tale ma si verificasse invece un disequilibrio energetico, ecco che il soggetto evidenzia il proprio stato di non salute.

Si tratta di capire in quale punto del corpo il flusso energetico abbia incontrato il proprio stop, un intoppo, una deviazione, a seguito di tossine che non ne permettono il sano fluire. In questa ricerca le terapie alternative sono protagoniste ed offrono metodologie per intervenire.

Si parte innanzitutto dall’ascolto del soggetto per cogliere le informazioni che servono per avere un’anamnesi

 

diagnosi e terapie alternativeA seguire si passa alla percussione su punti specifici del corpo per dedurre l’estensione degli organi dal suono che ne esce.

Le terapie alternative poi procedono con l’auscultazione tramite stetoscopio, e l’ispezione con il controllo dei riflessi e la palpazione.
Nelle terapie alternative è anche molto importante la lettura del corpo nella sua interezza, quindi l’analisi della postura, dei movimenti per capire se si verifica uno spostamento dell’equilibrio che possa aver influenzato la malattia.

Le terapie alternative che si occupano della cura delle malattie sono diverse.

Tra le più importanti si hanno l’agopuntura, la medicina ayurvedica, l’omeopatia, la fitoterapia, la naturopatia, la chiropratica ed altre ancora.

Tutte queste hanno lo scopo di andare a stimolare la parte del corpo che si ritiene essere il centro di divulgazione della malattia che si vuole risolvere.

Le terapie alternative infatti mirano a scatenare una reazione spontanea del corpo stesso, al fine di fargli ristabilire l’equilibrio che ha perduto, sfogando così nel disturbo riportato dal paziente.

Le terapie alternative per la diagnosi dei mali dovrebbero comunque sempre essere realizzate da medici specializzati.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento