diversi impieghi delle piante medicinaliLe piante medicinali sono organismi vegetali da cui è possibile estrarre sostanze naturali con proprietà curative e terapeutiche. La definizione è dell’ Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Le sostanze contenute nelle piante medicinali vengono impiegate per generare dei fitocomplessi, e cioè dei composti di principi attivi vegetali, che non è possibile riprodurre in laboratorio senza che le proprietà mediche ne risultino alterate.

In questi composti è il lavoro sinergico dei vari principi attivi a fare la differenza attivando una serie di azioni contemporanee che combattono la patologia da diversi fronti.

La medicina per come oggi la intendiamo è una scoperta relativamente recente, ma l’uomo ha sempre cercato di preservare la sua salute e lo ha fatto grazie ai rimedi naturali.

Piante medicinali: perchè utilizzarle?

Le fitoterapie riescono a risolvere molte patologie comuni, il più delle volte non presentano effetti collaterali e per questo attualmente la ricerca scientifica sta concentrando molte risorse umane ed economiche nello studio delle piante medicinali per poter curare naturalmente anche le patologie più complesse e le malattie terminali.

Le piante medicinali, dalle quali in materia di erboristeria si ottengono i prodotti davvero naturali, sono facilmente reperibili in natura e oggi anche sul mercato, sono molto facili da preparare – a volte si tratta solo di applicare direttamente le foglie o i fiori sulla parte interessata – e sono decisamente più convenienti dei prodotti farmaceutici, proprio in virtù della loro facile preparazione.diversi impieghi delle piante medicinali

Le piante medicinali possono essere trattate in diverse maniere in base allo scopo per cui vengono utilizzate.
Infatti oltre a preservare il benessere di persone e animali, possono essere impiegate come spezie nella preparazioni di svariati piatti alimentari, o come calmanti o rivitalizzanti nella preparazione di infusi, tisane e integratori; infine se trattate con procedure chimiche, queste piante costituiscono il principio attivo di cosmetici e di prodotti per la casa.

Piante medicinali: consigli dalla natura

Il Mirtillo è un vasoprotettivo, riduce gli edemi, è antiossidante ed ha proprietà antinfiammatorie e astringenti. Questo piccolo arbusto viene impiegato nei trattamenti dei disturbi venosi e circolatori; è impiegato come coadiuvante nel trattamento della diarrea e apporta benefici alla vista.

perchè scegliere le piante medicinaliIl ginseng è un adattogeno, impiegato per terapie rivitalizzanti in quanto tonico, è inoltre un normalizzatore del sistema immunitario e ottimizza le capacità cognitive. Il ginseng viene consigliato per combattere il senso di spossatezza e l’esaurimento sia menatele che fisico, aiuta a migliorare la concentrazione e viene impiegato nei periodi di convalescenza per velocizzare il processo di riabilitazione e di recupero delle energie.

Il finocchio è considerato un digestivo, combatte la formazione d’aria nell’intestino, è un antimicrobico, favorisce l’espulsione di muco dal tratto respiratorio superiore ed ha proprietà diuretiche. Questa erba viene impiegata principalmente nelle operazioni di depurazione del corpo.

L’elicriso contiene diversi flavonoidi e molti polifenoli. È un antinfiammatorio, con proprietà antiossidanti e antibatteriche. L’elicriso viene impiegato nel trattamento sintomatico di tosse e bronchite anche cronica nonché per curare infiammazioni delle vie respiratorie.

Queste sono solo alcune fra numerose piante medicinali con cui la natura ci viene in aiuto: una volta individuato il malessere non rimane che selezionare il rimedio naturale più adeguato.

1 Commento

Lascia un commento
  • Antonio Stricagnoli

    bellissima pagina , mettete di piu ve nesarò grato ed anche glialtri spero avere anche in faceboock

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Lascia un commento