Rimedi naturali all'infiammazione: ecco quali

Le infiammazioni sono in genere molto fastidiose; possono avere origine a seguito di una lesione, una malattia, un’infezione ecc. e possono interessare un tessuto, un organo o un’intero organismo. I rimedi infiammazioni naturali possono essere di grande utilità in quanto non hanno effetti collaterali e sono anche facili da reperire e preparare.

I rimedi infiammazione infatti, a differenza dei farmaci di sintesi che hanno un effetto più rapido ma di breve durata, agiscono più lentamente ma con un effetto più duraturo; inoltre possono essere assunti per un tempo più lungo rispetto agli antinfiammatori tradizionali in quanto non hanno controindicazioni.

I rimedi naturali sono utilizzati al posto dei tradizionale nell’pambito di molti disturbi, anche legati alla sfera sessuale; disfunzione erettile e cure naturali, ecco il nesso.

I rimedi all’infiammazione senza effetti collaterali

Inoltre con i farmaci di sintesi c’è l’azione del singolo principio attivo, con la piante c’è invece l’azione del fitocomplesso, cioè l’insieme di tutte le sostanze terapeutiche contenute assieme al principio attivo all’interno della pianta.

Anche se non comportano effetti collaterali è comunque bene stare attenti a non usarli assieme ad antinfiammatori di sintesi senza aver consultato un medico esperto.

Ecco i rimedi naturali all’infiammazione più conosciuti

 

Rimedi naturali all'infiammazione: un efficace aiuto dalla natura

La Spirea è una delle piante analgesiche più note per le sue proprietà antinfiammatorie. La spirea viene ampiamente usata per il trattamento di dolori alle articolazioni, mal di schiena, mal di denti, artrite reumatoide e cervicale.

A differenza degli antinfiammatori di sintesi, la spirea non presenta azione ulcerogene, come ulcere o gastriti, in quanto la presenza di mucillagini all’interno della pianta protegge le mucose impedendo l’erosione gastrica.

Agisce come decongestionante per il sistema circolatorio grazie alla presenza di flavonoidi, fluidificando il sangue e proteggendo le pareti dei vasi sanguigni.

L’Artiglio del diavolo, grazie agli Harpagosidi, agisce come analgesico e anti-infiammatorio naturale. Anche questa pianta, come la spirea, è ampiamente utilizzata per i dolori di testa, di schiena, di cervicale, per l’artrosi, l’artrite, il mal di schiena, sciatica, contusioni e molto altro.

Tuttavia, poichè contiene dei principi attivi che stimolano la produzione di succhi gastrici, questa pianta è controindicata in presenza di ulcere gastriche o duodenali ed in caso di gastrite. Non va assunta assieme ad altri anti-infiammatori poichè potrebbe dare complicazioni.

La Malva  offre straordinarie proprietà anti-infiammatorie ed emollienti grazie alla presenza, nei fiori di questa pianta, di mucillagini.

Idrata e disinfiamma l’intestino poichè i suoi principi attivi proteggono le mucose rivestendole di uno strato vischioso protettivo, agendo anche contro gengiviti, stomatiti, vaginiti ed infezioni del cavo orale.

L’Ananas, molto indicato per il trattamento di strappi muscolari e distorsioni, grazie ad un particolare enzima chiamato bromelina contenuto al suo interno, esercita un’azione decongestionante per i vasi sanguigni, favorendo il drenaggio dell’infiammazione.

Poichè la cellulite è un infiammazione del sistema microcircolatorio e linfatico, l’ananas grazie alla sua azione disinfiammante riesce ad agire contro di questa favorendo la circolazione sanguigna e linfatica.

I rimedi naturali all’infiammazione sono quindi persino più validi dei tradizionali farmaci della moderna medicina, offrendo una vasta gamma di benefici all’organismo che vanno persino oltre la mera azione antinfiammatoria.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento