Ecco possibili nessi tra terapie alternative e scienza medica tradizionale Molti sono i punti in comune tra terapie alternative e scienza medica e altrettante sono le differenze riscontrabili tra le due tipologie di cura. La principale e più spiccata differenza tra le due si basa innanzitutto sul fatto che mentre la medicina tradizionale cura i sintomi delle malattie e dei disturbi, i rimedi alternativi si pongono come obiettivo la scoperta della causa scatenante, votandosi ad un percorso di conoscenza parallelo alla cura in termini pratici.

Da ciò deriva anche la seconda importante differenza, che riguarda il rapporto tra mente e corpo. Mentre la scienza medica opera in netta divisione tra corpo e mente, le terapie alternative cercano di non scindere le due parti, mantenendole strettamente legate e ricercando cause delle patologie che siano collegate fra di loro.

Le terapie alternative possono risolvere e prevenire molti dei disturbi della salute umana, ecco per esempio i rimedi infiammazione alternativi ai fans.

Terapie alternative: quale è il loro nesso con la scienza medica?

Il nesso principale, capace di creare un anello di congiunzione tra le due scienze si basa innanzitutto sulla volontà di curare  le persone. Pratica, concezione e metodi sono molto diversi, ma la causa e lo scopo finale sono esattamente gli stessi.

Un altro nesso capace di legare scienza medica e rimedi alternativi si basa sull’attenta analisi delle manifestazioni. Mentre la medicina tradizionale ferma qui il cammino di conoscenza e si pone come obiettivo la cura e la conseguente guarigione, le pratiche alternative tendono a prolungare la ricerca fino a ricercarne la causa, basandosi comunque sui sintomi manifesti delle patologie.

Anche la base delle sostanze curanti si pone uguale: il mondo minerale e vegetale. Questo aspetto chiede di essere considerato sia come un nesso, ma presenta nella realtà delle differenze importanti, in quanto le medicine alternative e la scienza medica interrompono il loro rapporto quando si giunge ad affrontare questo aspetto.

Quali sono gli aspetti comuni tra cure scientifiche e cure alternative?

 

tante sono le terapie alternative tra cui scegliere la cura più giustaEssi sono pochi, in quanto mentre le cure alternative bloccano i preparati nella loro origine naturale, sintetizzandoli seguendo particolari principi e basandosi essenzialmente sul un dosaggio misurato, mentre la medicina tradizionale basa le sue cure esclusivamente sui preparati farmaceutici.

Spinose discussioni si pongono molte volte sulla questione dei medicinali moderni, capaci di assicurare una guarigione veloce ma altrettanto possibili di divenire fonte di effetti collaterali anche gravi.

Questa aspetto non interessa le cure alternative, come l’omeopatia, i Fiori di Bach o l’Ayurveda per citarne alcuni, in quanto il dosaggio è misurato in previsione di una cura dolce, sicuramente più lunga ma votata ad una guarigione completa.

Il nesso tra le due scienze interessa i principi attivi di uso, sintetizzati al massimo nei farmaci tradizionali, puri nella loro versione alternativa.

Il termine stesso viene molte volte contestato, in quanto non capace di rendere la totale essenza della particolare scienza.

Il termine alternativo si pone infatti in conflitto alla tradizione medica, mentre molte volte le cure naturali o di altra entità possono divenire utili coadiuvanti alla risoluzione dei problemi.

Seguendo questo positivo aspetto, le terapie alternative dovrebbero ricercare la forza per continuare a perpetuarsi, lavorando come autonome discipline quando possibile e accompagnandosi alla scienza medica se ciò diventa necessario. La scelta finale spetta sempre e comunque al paziente, che deve sentirsi libero di preferire una tipologia di cura rispetto ad un’altra, nella massima libertà di pensiero e di azione.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento