cure con le terapie alternative

La medicina ufficiale non è la sola a riportare delle soluzioni ottimali per la salute dei pazienti. Già millenni prima della medicina ufficiale, in Oriente e precisamente in una regione della Cina, si è strutturata una forma di analisi medica che si è rivelata molto efficace. Si tratta della medicina alternativa, oggi anche conosciuta con il termine di terapie alternative.

Tale settore specifico comprende una serie di terapie alternative che non si oppongono a quelle convenzionali, semmai possono esserne complementari o sostitutive.

Questi metodi vengono utilizzati con seccesso nell’ambito di molti disturbi legati alla salute dell’uomo, non esclusi quelli derivanti da traumi; ecco le cure alternative per i traumi da urto.

Le terapie alternative raggruppano una serie di metodologie di cura, tutte di adeguata efficacia.

Tra di esse quindi possiamo includere: l’agopuntura, l’omeopatia, la fitoterapia, l’osteopatia, la chiropratica, la medicina ayurvedica, l’omotossicologia, la medicina antroposofica.

Difficile è sostenere che le terapie alternative siano efficaci al posto dei farmaci, in quanto la domanda sembrerebbe un pò pretenziosa. Invece è interessante poter affermare che sia le terapie alternative che la medicina farmacologica offrono risultati ottimali, ciascuna nel proprio ambito di azione e con i propri metodi.

La differenza tra le terapie alternative e quelle che prevedono la somministrazione di farmaci sta nell’approccio iniziale.

Le terapie alternative mirano a colpire le cause della malattia

 

cure con le terapie alternativeMentre i farmaci hanno lo scopo di andare a risolvere i sintomi del problema.

Le terapie alternative quindi è come se mirassero ad anticipare l’intervento dei farmaci, onde evitare di somministrare al paziente prodotti di derivazione laboratoriale e chimica.

Le terapie alternative si basano sulla concezione che la malattia non sia altro che il risultato di un disequilibrio energetico all’interno dell’organismo del paziente e verso il mondo esterno.

Quindi le terapie alternative si pongono lo scopo di individuare dove si sia verificato il blocco del flusso energetico, cercando di capirne le cause e mirando a sbloccare la linea del flusso.

Le terapie alternative tentano di indurre il corpo stesso a reagire e a far quindi defluire il flusso di energia in maniera organica e naturale, senza forzature o costrizioni, le quali provocherebbero i sintomi della malattia.

L’efficacia delle terapie alternative è comprovata, ovvio che esse debbano essere concretizzate tramite dei medici esperti e specializzati.

Dal momento in cui non vi è somministrazione di farmaci ciò non potrebbe mai giustificare il trattare le terapie alternative in maniera superficiale e leggera. Le conseguenze sullo stato di salute del corpo sono comunque evidenti da tenere bene in conto.

Si tratta di millenni di esperienza ed applicazioni, per questo parlando di terapie alternative non bisogna far riferimento ad un approccio senza pregnanza tutt’altro, esso porta ad ottimi risultati, allo stesso modo dei farmaci ma senza le loro specifiche controindicazioni.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento