Cercare di limitare quando possibile l'uso di farmaci con le terapie alternativeIl nuovo millennio si caratterizza da una frenesia nei tempi di lavoro e di vita quotidiana veloci e sfuggevoli. Ecco che molte volte possono insorgere disturbi come lo stress, oppure delle patologie più gravi come l’ansia e gli attacchi di panico riconducibili a ritmi di vita troppo intensi. Scegliere di affidarsi alle terapie alternative può risultare una valida soluzione, per accompagnare il processo di guarigione in modo dolce  e meditato.

Alcune persone decidono di curare i propri disturbi affidandosi subito a delle terapie farmacologiche, sicuramente efficaci ma dai tanti effetti collaterali sconosciuti. Altre persone invece decidono di affidarsi a terapie alternative, talvolta più lunghe ma sicuramente meno invasive della medicina tradizionale. La scelta spetta ad ognuno di noi e deve essere presa nel più cosciente e naturale dei modi.

I metodi alternativi possono risultare efficaci nel prevenire e curare molti disturbi; ecco le terapie alternative contro l’ansia.

Ma le terapie alternative possono veramente funzionare?

La risposta è , a patto che vi sia una grande forza di volontà nella guarigione, che esse siano applicate con costanza e che non vi sia la necessità di ricorrere a terapie classiche. Alcune malattie infatti, a causa della gravità necessitano di un consulto medico e di un approccio tradizionale. In questo caso la terapia alternativa può rappresentare un grande aiuto in sinergia con la medicina classica.

Tra le terapie alternative più diffuse in occidente c’è l’Agopuntura.

Essa deriva da una tradizione millenaria orientale e molte volte viene impiegata per la riduzione del dolore e per sfiammare determinate zone del corpo. La sua applicazione risulta importante se effettuata con costanza e se la mente si predispone in modo positivo a ricevere le cure.

Anche la Cromoterapia si annovera tra le terapie alternative di ultima generazione.

Basata sulle combinazioni di colori essa si presenta particolarmente utile nel caso della cura applicata a bambini e a persone anziane. La Cromoterapia si presenta come fonte di benessere leggera se applicata tramite docce emozionali nei centri specializzati, ma se praticata anche in sinergia con l’alimentazione essa può aiutare nelle fasi di dimagrimento.

Abbinare infatti cibi dai colori diversi può rappresentare un valido aiuto per ‘mangiare un pò di tutto’ e anche nei casi di sbagliata nutrizione la Cromoterapia può aiutare a correggere questo disturbo alimentare in modo semplice e naturale.

Tra le cure alternative volte alla risoluzione di particolari problemi come l’ansia o gli attacchi di panico, può risultare molto utile l’uso dell’Omeopatia e dei Fiori di Bach. La prima si basa sulla somministrazione di piccoli granuli da sciogliere sotto la lingua contenenti dei principi di origine vegetale, mentre i fiori di Bach si basano sull’assunzione di preparati in gocce a sciogliere nell’acqua.

Sia l’Omeopatia che i Fiori di Bach rappresentano delle valide alternative agli antidolorifici, qualora non vi sia una patologia dichiarata grave. Il loro utilizzo non presenta controindicazioni e l’unica nota a sfavore di questi preparati si basa sul tempo di effetto della terapia.

Le pratiche alternative infatti richiedono pazienza nei tempi di guarigione, ma non presentano effetti collaterali.

 

Ecco che la scelta di curarsi applicando cure alternative deve tenere conto di questo aspetto da non considerarsi marginale.

Il grande potere dei coloriInfine una pratica alternativa particolare, ideata negli anni novanta e tuttora diffusa dalla sua creatrice, Claudia Rainville, si basa sulla Metamedicina.

Essa guarda alla guarigione come ad un processo mentale, durante il quale vengono introdotte delle pratiche di guarigione autoindotte dalla forza della mente. La Metamedicina prevede un percorso lungo di auto-consapevolezza, durante il quale vengono individuate le cause reali del problema per cercare di guarire “dalla base”.

Ecco che le cure alternative richiedono una sinergia tra corpo e mente molto forte, dove l’una si pone al servizio dell’altra.

Scegliere di adottare delle terapie alternative a cura dei propri problemi,inoltre, richiede che vi sia una grande costanza nell’applicazione e nell’assunzione delle stesse. I benefici non tarderanno ad arrivare ed inoltre non vi saranno spiacevoli effetti collaterali che rischiano di creare problemi anzichè curarli!

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento