Dieta per bambini e benessereUna buona dieta per bambini garantisce ai nostri figli una crescita equilibrata: è fondamentale curare l’alimentazione in questo delicato periodo della vita, per evitare che il sovrappeso porti problemi di salute sul breve e sul lungo periodo. Recenti indagini hanno calcolato che circa il 40% dei bambini e il 60% degli adolescenti obesi, rimangono obesi anche in età adulta.

Rispetto alla totalità della popolazione fino ai 17 anni, il 4% dei bambini risulta obeso, il 20% è in sovrappeso: queste tendenze però sono in aumento, anno dopo anno e il rischio aumenta se anche i genitori soffrono di questa condizione fisica.

La dieta per i bambini va sempre eseguita sotto prescrizione del pediatra; tuttavia si possono prevenire le manifestazioni di sovrappeso correggendo le cattive abitudini alimentari sin da subito; ecco quando si rende necessaria la dieta per i bambini.

Dieta per bambini: cibi sani e tv spenta

Il fabbisogno di ferro, calcio, vitamina D, proteine deve essere soddisfatto assumendo una grande varietà di alimenti. I cibi più ricchi di queste sostanze sono quelli di origine animale, pertanto la maggior parte dei nutrizionisti sconsiglia un’alimentazione vegana per i bambini.

Considerando anche il fatto che non tutti amano particolarmente frutta e verdura, questi alimenti possono essere resi più appetibili coinvolgendo i bambini nella preparazione dei pasti, o comunque preparandoli sotto forma di marmellate, frullati, spremute, centrifughe, cotti o crudi.
Da limitare invece le bevande zuccherate, gli snack salati, pasti e spuntini fuori orario, bibite gassate e merendine confezionate.

Sarebbe quindi opportuno eliminare da frigorifero e dispensa i suddetti cibi spazzatura, spegnere la televisione durante i pasti e mangiare sempre agli stessi orari. Il bambino dovrebbe inoltre fare tutti i giorni un’abbondante colazione ed avere nello zaino uno spuntino sano, in modo da arrivare con un appetito più contenuto al pranzo.

Inoltre, come genitori, dovremmo cercare di non utilizzare l’alimentazione come strumento di pressione, castigo o premio (“Se fai il bravo ti prendo il gelato; se sei cattivo ti mando a letto senza cena; finisci tutto quello che ti ho messo nel piatto”).

La settimana alimentare dei bambini

 

Nel dettaglio, un esempio di consumo raccomandato per bambini potrebbe essere così riassunto:Prevenire l'obesità infantile con una dieta equilibrata
carne bianca due volte a settimana
– carne rossa una volta a settimana
pesce due o tre volte a settimana
uova non più di quattro a settimana
legumi almeno tre porzioni a settimana
verdura e frutta tutti i giorni, due volte
formaggi non più di due volte a settimana
– salumi e insaccati, non più di una volta a settimana

Per problematiche specifiche (tendenza a sovrappeso, sospette allergie o intolleranze alimentari) è sempre necessario rivolgersi al pediatra, che saprà individuare la migliore dieta per bambini, tarata sulle esigenze specifiche di nostro figlio.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento