Il colesterolo è una componente molecolare lipidica che si trova all’interno del corpo di ciascuno, esso viene prodotto sia tramite il fegato e quindi con la biosintesi autonoma dell’uomo, sia attraverso l’assunzione di quello che mangiamo.

Avere un tasso di colesterolo alto nel sangue però non è opportuno, per questo può rendersi necessaria una dieta per il colesterolo alto, ecco la soluzione migliore.

Qualora un soggetto abbia valori più elevati rispetto a quelli indicati per risultare in piena salute, occorre iniziare una dieta per il colesterolo alto e contrastare così tali eccessi.

medico e dieta colesterolo alto

Il colesterolo alto infatti può intasare le arterie e determinare nelle persone l‘insorgere di malattie cardiache.
Quando si consiglia di rivolgersi al medico?

Innanzitutto va ricordato che anche i bambini possono avere livelli di colesterolo alto nel proprio sangue, fin dalla nascita, e negli adulti tale situazione è estremamente diffusa.

La dieta per il colesterolo alto serve proprio a contrastare tale condizione, così diffusa soprattutto ai giorni nostri.

Ciò dipende da quello che mangiamo per la maggior parte dei casi.

Il colesterolo alto è determinato da un regime alimentare squilibrato nei confronti dei grassi saturi, specialmente il colesterolo è contenuto in alimenti di cui si fa ampio consumo, quali: carni rosse, pesce non bianco come i gamberoni, crostacei, gli insaccati, i fritti, il cibo conservato  in scatola, verdure in barattoli con aggiunta quindi di conservanti, bevande zuccherate, latticini non magri, condimenti eccessivi…etc.

Una dieta per contrastare il colesterolo alto può anche essere prescritta dal medico, il quale può abbinare anche il farmaco più opportuno per contenere i livelli di colesterolo nel sangue.

 

Occorre affermare comunque che sempre più frequenti sono anche i casi di ipercolesterolimia familiare, ovvero se in famiglia il nonno e il padre hanno sofferto di colesterolo alto, quasi sicuramente sarà lo stesso per il figlio.

medico e dieta colesterolo alto

Ecco perché fin dalla sua nascita egli può riportare dei livelli di colesterolo al di sopra della norma e quindi va controllato nella sua dieta, soprattutto a cominciare dall’età dello sviluppo.

E’ opportuno dunque rivolgersi al medico laddove nella propria famiglia si siano verificati altri casi di colesterolo alto, al fine di evitare l’insorgere di malattie cardiovascolari e a farsi assegnare anche i farmaci più opportuni.

Rimane il consiglio generale di modificare il proprio regime alimentare per renderlo vario e sano, eliminando quei cibi che risultano dannosi per il colesterolo e abbinando sempre una costante attività fisica.

La dieta per il colesterolo alto in realtà prevede dunque una alimentazione che risulti ricca di nutrienti ma povera di grassi, soprattutto quelli di origine animale.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento