La dieta per il colesterolo alto mira a ridurre il rischio di ammalarsi di disturbi cardiovascolari, ancora peggio di infarto o ictus.

Esistono dei modi, qui puoi trovarne uno, per riuscire ad eliminare le probabilità che tali malattie colpiscano i soggetti a rischio.

Questi soggetti sono coloro che conducono uno stile di vita sedentario, fumano, bevono alcol più del dovuto, non seguono un regime alimentare adeguato, soffrono anche di altri disturbi che portano ad un aumento del rischio, come ad esempio l’obesità.

La dieta per il colesterolo alto racchiude una serie di raccomandazioni e indicazioni che tutti possono accogliere senza troppo stravolgere il proprio regime alimentare ma prestando maggiore attenzione al tipo di alimenti che vengono assunti.

Innanzitutto occorre sapere quali sono gli alimenti che non aiutanto nel contrastare la presenza eccessiva di colesterolo nel sangue, anzi ne aumentano la presenza in maniera rischiosa.

Primi fra tutti vi sono i grassi, sia quelli saturi che quelli idrogenati. I grassi saturi sono compresi in quegli alimenti che spesso sono tra i più gustosi da mangiare, si parla quindi ai formaggi, al burro, al lardo, agli insaccati.

grassi dieta colesterolo alto

Tali prodotti però se vengono assunti in quantità eccessive o comunque con una certa regolarità settimanale, finiscono per modificare il tipo di colesterolo nel sangue, dal così detto buono a quello cattivo, aumentando anche la presenza in maniera dannosa.

Tali alimenti oltre all’aumento del colesterolo, determinano anche l’aumento del peso e dei trigliceridi.

 

Altro tipo di grassi da controllare nella dieta per il colesterolo alto sono poi quelli idrogenati.

Si riconoscono in questa categoria gli snack, i biscotti, le bevande gassate, le merendine…etc.

Sono alimenti che contengono molti grassi ma sono privi delle qualità nutrizionali che almeno avrebbe i prodotti come i latticini o gli insaccati.

Il rischio è rappresentato ancor di più dalle bevande gassate che, in quanto liquidi, vengono assunte in grande quantità senza renderesene conto, ingerendo così molto zucchero, il quale viene convertito in grasso saturo dall’organismo stesso.

grassi dieta colesterolo alto

Inoltre occorre riconoscere che tali prodotti sono spesso ricchi anche di conservanti, coloranti, addensanti che non rispecchiano un’alimentazione sana e adeguata per il corretto funzionamento dell’organismo, spesso affaticato proprio dal metabolizzare queste pietanze.

Dunque la dieta per il colesterolo alto non è così difficile da seguire, bisogna mantenere costante l’idea di mangiare sempre cibi sani e freschi, senza eccessi.

Il tutto ovviamente associato ad uno stile di vita salutare, in cui l’attività fisica sia sempre presente.
Soltanto dalla commistione di tutti i fattori sopra indicati, la dieta per il colesterolo alto può concedere i risultati positivi sperati.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento