Uno dei punti critici principali per la linea del corpo è quello dell’addome. Conoscere la dieta per poter dimagrire la pancia è una informazione che spesso risolve il problema di non potersi iscrivere in una palestra, perché magari non si ha tempo o per altri motivi contingenti.
Ma la dieta per dimagrire la pancia non presuppone particolari indicazioni se non delle regole semplici che possono essere seguite da chiunque, l’importante è mantenere sempre il giusto equilibrio all’interno della propria alimentazione.
Quando si parla di dieta, non necessariamente si vuole indicare un regime alimentare estremamente restrittivo.

consigli sulla dieta per dimagrire la pancia
Per dimagrire la pancia infatti, oltre ovviamente ad eliminare i grassi e gli zuccheri in eccesso e altri cibi che fanno dimagrire, ma questo è alla base di qualsiasi dieta, si possono invece introdurre delle modifiche alla propria alimentazione, le quali riescono anche a renderla più gustosa.

Una regola di base per iniziare, al fine di dimagrire la pancia, è quella di non affaticare il metabolismo.

Esistono anche i casi in il problema della pancia sia legato a specifiche intolleranze, le quali vanno analizzate tramite appositi test da parte del medico specializzato.

Escludendo però lo specifico caso delle intolleranze, per non affaticare il metabolismo bisogna innanzitutto mangiare molto spesso, ciò significa quando l’organismo ne sente il bisogno e senza abbuffarsi.

Inoltre è importante il tempo dedicato alla masticazione, la quale non deve mai essere accellerata. Sono dunque ammessi gli spuntini durante la giornata, l’importante è che siano fatti mangiano frutta, oppure carote, sedano, yoghurt, tutte sostanze che danno l’idea di sazietà e coadiuvano la pulizia dell’intestino.

consigli sulla dieta per dimagrire nella pancia
Le bibite gassose ad esempio sono da eliminare in toto, mentre molto utili risultano invece i cibi speziati. Le spezie infatti, oltre ad insaporire i piatti, forniscono un senso di sazietà e favoriscono anche il metabolismo della pietanza stessa.

Molto utili sono anche i cereali e gli alimenti ricchi di fibre, poiché contribuiscono ad eliminare le tossine dal proprio corpo.

Per quanto riguarda le cotture sarebbero da prediligere quelle meno grasse, ovvero le cotture al vapore o alla griglia.
Tutti quei cibi che invece vanno ad appensatire il lavoro dell’organismo, in quanto richiedono tempo ed energia per la digestione, non favoriscono di certo la pancia piatta. Sono da inserire in questo elenco gli insaccati, i fritti, i condimenti soffritti, le cotture molto unte, i dolci, i liquori.
La fondamentale regola di bere almeno 1 litro e mezzo di acqua poi è la base per la diuresi e la depurazione di tutto l’organismo.

Una volta adeguato il proprio regime alimentare in maniera sana, arricchendolo di frutta e verdura, occorre anche dedicare del tempo all’attività fisica.

Specifici esercizi per gli addominali sono mirati a ridurre l’effetto cuscinetto sull’addome che non è di certo il meglio da vedere, soprattutto durante la stagione estiva.

Una dieta per come dimagrire la pancia quindi presuppone sempre la consapevolezza che l’alimentazione deve comunque risultare equilibrata ed accompagnata da un appropriato movimento fisico.

Solo così i risultati saranno evidenti e faranno da stimolo per mantenere la linea ritrovata.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento