Seguire la Dieta del Minestrone significa ottenere in breve tempo degli ottimi risultati, il problema che si pone però al termine della Dieta del Minestrone è: come fare per il mantenimento?

In realtà, quando una dieta viene portata a termine in tutto il suo percorso, come fare per il mantenimento della linea ottenuta è una questione che riguarda tutti i tipi di regime alimentari nuovi intrapresi. Per la Dieta del Minestrone comunque quella del mantenimento è una questione molto importante, proprio a seguito della capacità che la dieta fornisce di acquisire in breve tempo un peso corporeo decisamente inferiore a quello di partenza.

Con la Dieta del Minestrone si possono perdere tra i 5 e i 7 chili soltanto  in due settimane.

Il risultato si ottiene seguendo tutte le specifiche indicazioni e comunque questo traguardo dà una grande soddisfazione per la persona che ha seguito la dieta e può in breve tempo osservarne gli aspetti positivi. Appunto per questo però viene poi al centro della questione il come fare per il mantenimento della nuova forma fisica.

mantenimento della Dieta del Minestrone

Il corpo che ha subito una perdita di peso così repentina ha modificato anche il proprio metabolismo, il quale si trova così a subire uno squilibrio.
La Dieta del Minestrone prevede una regime alimentare ipoproteico e se al suo termine si reintegrano tutti i cibi che per l’arco di tempo previsto dalla dieta si erano evitati, ecco che si può incorre nel famigerato effetto yo-yo.

Ciò implica che il corpo, avendo il metabolismo rallentato, inizia ad assimilare anche più sostanze rispetto al periodo precedente la dieta stessa, finendo per assumere spiacevolmente i chili perduti se non addirittura altri in eccesso.

Qui allora si ripropone la domanda: come fare per il mantenimento?

Occorre in maniera ragionata e graduale reintrodurre nella propria alimentazione quei nutrienti che ne erano stati esclusi.

Il tutto pur mantentendo come costante un apporto di verdura e frutta in quantità preponderante rispetto al resto.
Nella prima settimana di mantenimento bisogna riprendere a mangiare anche proteine mentre nella seconda settimana si può passare al reintegro dei carboidrati.

mantenimento della Dieta del Minestrone

Ovviamente per sapere come fare per il mantenimento, basta seguire la regola di base che prevede l‘eliminazione delle sostanze nocive per la linea, ovvero i grassi soprattutto quelli saturi, gli zuccheri in eccesso, quindi i dolci, le bibite gassate, le bevande alcoliche, il burro, i fritti e tutti quei modi di cottura o preparazione del cibo che lo arricchiscono sì in gusto ma anche di calorie non necessarie al’organismo e che ne andrebbero soltanto ad appensatire le funzioni metaboliche.

In ultimo, con la Dieta del Minestrone non viene meno la regola di base che prevede, per il mantenimento della linea trovata, di abbinare sempre una adeguata e costante attività fisica.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento