quale dieta per bambiniLa dieta per bambini è molto importante al fine di garantire loro una crescita sana ed equilibrata.

Mangiare in maniera corretta è una pratica quotidiana che va insegnata ed fatta applicare fin da piccoli, in modo tale da trasmettere ai bambini quelle regole necessarie per mantenere il proprio organismo sano e per permettergli di svilupparsi nella maniera più giusta ed equilibrata.

La salute degli adulti infatti può dipendere anche in maniera rilevante da come essi abbiano mangiato durante i primi anni della crescita.

La dieta per bambini, proprio p’erchè specifica per i più piccoli, può prevedere un apporto calorico piuttosto basso rispetto a quello di un adulto, anche se in molti casi sono proprio i più grandi a seguire diete con pochissime calorie; ecco per esempio le diete 1200 calorie, ma per chi sono adeguate?

La dieta per bambini non necessariamente richiede il parere del medico, laddove i problemi eventuali rilevati dal piccolo siano minimi, che si tratti di sottopeso oppure sovrappeso.

Qualora invece i bambini rivelino dei disturbi più importanti che possono nuocere alla loro salute allora l’intervento del parere del medico è fondamentale.

Di base comunque vi è la possibilità di insegnare al bambino un corretto regime alimentare sulla base di poche ma importanti regole.

I pasti devono essere tre principali ai quali si accompagnano due spuntini, una a metà mattina e l’altro a metà pomeriggio.
I piccoli devono prendere l’abitudine di mangiare in maniera variegata, con molta frutta e verdura ma anche pesce.

Fondamentale poi è che il bambino beva regolarmente sia durante i pasti che fuori dai pasti stessi, senza però usufruire di bevande zuccherate o gassate possibilmente

 

consigli dieta per bambiniSono da prediligere cibi freschi, magari di stagione, poiché senza conservanti e additivi vari.
I dolci vanno assunti con moderazione, così pure gli alimenti fritti, i quali invece fanno molta gola ai piccoli.

Il bambino dovrebbe affiancare alla scuola anche attività fisica, in modo da contrastare la possibile sedentarietà dovuta soprattutto alla televisione e al computer.

Se un bambino non ha fame non dovrebbe essere forzato, di contro non va assecondato con porzioni eccessive, sono molti infatti i soggetti in tenera età che denotano sovrappeso.

La dieta per bambini serve soprattutto per evitare che i giovanissimi soggetti mangino più di quanto possano bruciare durante il giorno, questo invece spesso accade, anche per l’apprensione dei genitori che tendono a riempire piatti e zainetti di merende.

Gli spuntini invece andrebbero realizzati con cibi preparati in casa e con pochi grassi, da preferire agli insaccati e alle merende confezionate, le quali contengono molti grassi saturi e conservanti che non sono salutari per la salute del piccolo.

In generale, il controllo del genitore si esercita nel far conoscere ed apprezzare il gusto della varietà di cibi e nella ponderatezza delle porzioni.
La dieta per bambini quindi non richiede particolari attenzioni al di là delle semplici regole che sono alla base di ogni corretta alimentazione.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento