Dimagrire con la dieta personalizzataQuando si parla di dieta personalizzata si intende un regime alimentare basato sulla persona che la segue: gli alimenti e le quantità sono tarati esclusivamente sul singolo individuo, per questo non è applicabile ad altri soggetti. La dieta personalizzata prende in considerazione molti fattori, prima di tutto l’età, l’attuale peso e l’altezza.

Successivamente si ricava l’indice di massa grassa e magra e si stabilisce il somotipo verificando tra l’altro anche le misure dei fianchi e della vita. Questo regime alimentare deve essere individuato da un medico esperto in alimentazione poiché i fattori che l’influenzano sono davvero molteplici.

Si tengono infatti in considerazione anche lo stile di vita, la professione, gli orari dedicati al sonno, all’attività fisica, eventuali problemi di salute. Con queste informazioni si elabora con una buona precisione il fabbisogno nutrizionale della persona in relazione alle energie necessarie per vivere all’insegna del benessere fisico.

Inoltre i migliori nutrizionisti personalizzano la dieta anche in base alle preferenze dei soggetti: non ci sono dei cibi insostituibili ed è giusto che chi segue il regime alimentare possa nutrirsi con gusto, affrontando l’esperienza con costanza, determinazione ed allegria (è verissimo infatti che il cibo influenza il nostro umore!). La dieta non deve essere una privazione ma un percorso migliorativo, quindi può e deve essere vissuta con lo spirito giusto.

Se non puoi permetterti un nutrizionista per una dieta personalizzata ma vorresti lo stesso essere in forma per la prossima bella stagione, scopri la dieta per l’estate che arriva.

La dieta personalizzata, ecco le varie possibilità

Se vogliamo individuare una classificazione di diete personalizzate esistono tre percorsi possibili: una dieta calibrata semi dissociata, una dieta calibrata full e una dieta di stagione. Con la dieta calibrata il dimagrimento è progressivo e il regime viene costantemente adattato ai nuovi parametri (come cucire ogni giorno un abito su misura).

Nella dieta calibrata semi dissociata, proteine e carboidrati sono separati nei due pasti principali: più carboidrati a pranzo, più proteine a cena. Con la dieta calibrata full invece questi due elementi sono distribuiti uniformemente ad ogni pasto ed è una scelta universalmente valida, sia per gli onnivori che per i vegetariani.

La dieta di stagione e quella a base di verdure

 

La dieta migliore per dimagrire e restare in saluteCon la dieta di stagione ci si concentra sui ritmi biologici ed i cibi che naturalmente sono disponibili nei vari periodi dell’anno. Questo genere di dieta aiuta a perdere peso e a ritrovare il vero ciclo delle stagioni, che generalmente a tavola è stravolto. La dieta di stagione è consigliata soprattutto a chi ha pochi chili da perdere e vuole ritrovare un benessere interiore.

Chi volesse provare una dieta esclusivamente a base di verdure, è possibile trarre parecchi benefici anche se, per mancanza di adeguate conoscenze, può essere difficile equilibrare tutti i principi nutritivi e le vitamine (senza il parere di un esperto). Per le prime volte dunque si consiglia di non seguirla per più di due giorni di seguito alla volta.

Il principio della stagionalità rimane valido anche per questa dieta, tuttavia è utile considerare che alcune verdure ci saziano più di altre (melanzane, zucchine, pomodori, peperoni) perché contengono più acqua e che la cottura tradizionale sottrae gran parte delle proprietà degli ortaggi. Per la nostra dieta personalizzata dunque prediligiamo verdure crude o cotte al vapore.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento