Dieta personalizzata, nutrirsi bene e perdere peso

La dieta personalizzata è il regime alimentare più efficace poiché è tarato esattamente sulle nostre abitudini, il nostro fisico, le nostre preferenze e soprattutto, i nostri attuali bisogni.

La dieta personalizzata può essere elaborata da dietisti e dietologi, che lavorano nei loro studi di ricevimento oppure online.

I servizi online risultano, com’è facile immaginare, più economici perché consentono allo specialista di abbattere i costi dello studio e del personale. Tuttavia bisogna tenere in considerazione che in alcuni casi può rendersi necessario svolgere esami approfonditi prima di stabilire una dieta, soprattutto se siamo già a conoscenza di delicate o particolari situazioni di salute.

La dieta personalizzata è senza dubbio la migliore in fatto di dimagrimento, ma se parliamo di stati spossatezza, allora una buona strada da percorrere è quella della dieta disintossicante, ecco le sue caratteristiche.

Quanto costa una dieta personalizzata

Veniamo ai costi: solitamente variano in base al listino praticato dal professionista ma per avere un’idea più precisa, la prima visita ci può costare dai 50 ai 150 euro.

Possono rendersi utili o necessarie delle successive visite di controllo (tariffate dai 35 ai 50 euro) in modo da verificare l’andamento della dieta, progressi o eventuali modifiche per adattare il regime a nuove necessità.

La dieta personalizzata ci consente di perdere chili in totale sicurezza perché ci guida verso un dimagrimento equilibrato e graduale. Grazie a tale regime alimentare non solo perderemo peso ma saremo in grado di non recuperarlo!

Questa dieta inoltre è assolutamente adatta anche a chi si trova in condizione di sottopeso e ha bisogno di ingrassare.

La dieta personalizzata è facile da seguire perché grazie alla varietà di cibi consentiti permette di prevenire il problema di molte diete, cioè l’abbandono dopo pochi giorni di un regime che sacrifica il nostro spirito di volontà e il buonumore.

Lo specialista ci domanderà prima di tutto i principali dati fisici, come sesso, età, peso e altezza, in modo da determinare l’indice di massa corporea e l’obiettivo di peso.

Le domande successive verteranno sullo stile di vita: il tipo di lavoro che svolgiamo, il tempo dedicato alle varie attività, l’eventuale pratica di sport e hobby particolari, i mezzi di trasporto utilizzati e via dicendo.

Cosa si può mangiare e cosa è meglio evitare

 

Dimagrire con gusto e poche rinunceÈ anche fondamentale capire quante volte si può mangiare a casa e quanto spesso siamo costretti a mangiare un panino al volo in ufficio o recarci alla mensa e al ristorante.

La dieta più semplice e piacevole da seguire è quella che esclude i cibi che mai vorremmo trovare nel piatto ed include i nostri alimenti preferiti.

Un bravo dietologo può creare per noi una dieta personalizzata per qualsiasi necessità e darci consigli preziosi, anche se siamo vegetariani e vegani, anche se abbiamo uno stile di vita sedentario o al contrario particolarmente attivo!

Se i nostri alimenti favoriti sono poco appropriati con un regime di dieta personalizzata, il dottore potrà proporceli in maniera diversa (cotti o conditi in altre modalità o semplicemente serviti in porzioni più piccole o accompagnati da alimenti brucia grassi). Cosa c’è di meglio che perdere peso senza rinunciare a quello che più ci piace?

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento