consigli per dimagrire: dieta personalizzataDue consigli per dimagrire? Non è il caso di ricercare inutili originalità, la ricetta è quella di sempre: una dieta sana e tanto movimento. Il primo dei due consigli per dimagrire riguarda il regime alimentare da scegliere per perdere peso.

Il rimedio migliore è rappresentato dalla dieta personalizzata, che considera variabili che cambiano da persona a persona, insieme ad esigenze che lo stile di vita impone, non si tratta solo di semplici consigli per dimagrire.

Consigli per dimagrire: dieta sana e tanto movimento

Si parte da parametri cruciali come altezza, peso e sesso, ma si compiono considerazioni anche su gli stili di vita e le abitudini a tavola. Anche gli obiettivi della dieta personalizzata sono diversi,  specifici da persona a persona: insieme alla perdita di peso, si può ad esempio perseguire l’obiettivo di limitare l’assunzione di zuccheri, oppure di sposare un’alimentazione anti colesterolo.

Continuando con il primo dei due consigli per dimagrire, si può suggerire la dieta calibrata semi-dissociata e la dieta calibrata full. La dieta calibrata è personalizzata: si ottimizza man mano che avanza il dimagrimento, cioè si ridisegna su nuovi parametri intercorsi durante l’esercizio della dieta personalizzata. La dieta calibrata semi-dissociata, inoltre, separa il consumo di carboidrati e proteine nei due pasti principali, in modo da prescrivere pasta, riso e pane a pranzo, mentre la cena si può fare con carne, pesce o uova.

La dieta calibrata full, invece, non presenta queste distinzioni tra carboidrati e proteine. Entrambe le diete possono essere seguite, è bene ricordarlo, anche dai vegetariani. La dieta mediterranea è un altro regime per ottenere il dimagrimento, ed è basata su consumi che prediligono carboidrati, verdura, cereali, carne bianca, pesce e frutta.

Corsa, cyclette e bici per dimagrire

 

Consigli per dimagrire, la biciMa veniamo adesso all’altro dei due consigli per dimagrire. Fare movimento è molto importante, perchè aiuta a bruciare il tessuto adiposo e moltiplica gli effetti benefici garantiti dalla dieta personalizzata. Intanto val la pena abituarsi a piccoli accorgimenti della nostra vita quotidiana: salire e scendere le scale a piedi, parcheggiare l’auto un po’ più lontano, fare lunghe passeggiate e compiere le faccende domestiche a casa sono tutti consigli per dimagrire con il minimo sforzo.

Un approccio più serio al movimento prevede anche una corsetta di quaranta minuti per tre volte la settimana, con le alternative della cyclette o della bici, se si preferiscono. L’approccio ancora più professioanle è, ovviamente, l’esercizio in palestra con aerobica o addominali, seguiti dal proprio istruttore.

Ma esiste anche un approccio professionale a proposito di dieta personalizzata, ovvero quello di evitare il web e rivolgersi a un nutrizionista, poichè i siti che raccolgono vari parametri (età, sesso, altezza) per predisporre diete personalizzate difficilmente li interrelano alle informazioni sulle abitudini e gli stili di vita.

Il nutrizionista, invece, saprà farlo certamente, valutando anche l’aspetto di eventuali intolleranze insorte e dispensando ottimi consigli per dimagrire gradualemnte, senza traumi.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento