LDieta disintossicante: insalata a cenaa dieta disintossicante ci viene in soccorso in tutti quei casi in cui abbiamo bisogno di eliminare scorie in eccesso.

E’ un segnale che ci arriva direttamente dal nostro corpo, perchè dopo un’abbuffata, una cena al ristorante particolarmente ricca, i pranzi consumati al bar o al fast food e le serate in cui si abusa di sigarette e bevande alcoliche, sentiamo il bisogno di una dieta disintossicante o depurativa, anche perchè i gonfiori, i bruciori di stomaco e lo stress non si fanno attendere.

La dieta disintossicante va bene se attuata per berevi periodi atti ad eliminare appunto le tossine accumulate nell’organismo, ma se vuoi un regime alimentare da seguire in modo perpetuo allora quello migliore è certamente la dieta personalizzata, ecco perchè.

Tre giorni di dieta disintossicante

La dieta disintossicante ha anche proprietà legate al dimagrimento, perchè intacca l’adipe e anche il tessuto muscolare, facendoci perdere peso, ma il primo beneficio rimane quello di eliminare le scorie, drenare e tonificare il nostro organismo. L’esempio di dieta disintossicante che proponiamo di seguito è bene non prolungarlo per più di tre giorni, ed in ogni caso le condizioni fisiche generli (dell’adulto) devono essere buone, controllate.

Si consiglia, inoltre, di utilizzare il sabato e la domenica come primi due giorni, insieme di associare alla dieta uno stile di vita sano, fatto di relax e passeggiate. Il primo giorno è dedicato ad eliminare scorie e tossine dal corpo, reidratondolo, mentre nel secondo giorno si introducono nella dieta disintossicante i cereali, per riattivare il fegato in modo corretto. Il terzo giorno, poi, s’introdurrano le proteine animali, in modo che il nostro organismo e metabolismo ritorneranno all’originario stato di forma.

Cereali il secondo giorno, proteine animali il terzo giorno

 

Dieta disintossicante, colazioneIl primo giorno della dieta disintossicante, dunque, potrebbe prevedere una colazione composta da 300gr di macedonia, uno spuntino fatto con una tazza di thè verde, un pranzo composto da minestrone con patate e un succo d’arancia, una merenda con un frullato di verdure o frutta e una cena con una bella insalatona, frutta abbandante e un buon succo di mirtilli o di prugna.

Il secondo giorno possiamo introdurre nella dieta disintossicante due fette biscottate con marmellata a colazione, sostituendo la macedonia con un succo di frutta naturale. A pranzo introdurre 60 grammi di riso al pomodoro e a cena un minestrone con patate e legumi.

Il terzo giorno a colazione è possibile bere un bel bicchiere di latte scremato con cereali, a pranzo oltre al riso un secondo di platessa, e a cena un panino integrale con 100 grammi di formaggio, oltre alla solita insalatona e alla frutta. Per tutti i tre giorni, thè verde come spuntino e frullato come merenda rimangono invariati. Associare un ridotto uso di farmaci, un sano stile di vita e un percorso di stabilizzazione mentale ai tre giorni di dieta disintossicante.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento