consigli dieta emorroidiLa patologia delle emorroidi sicuramente può essere prevenuta o tenuta sotto controllo tramite l’alimentazione.
La dieta è importante per ripristinare la regolare evacuazione da parte dell’organismo, per questo una dieta emorroidi specifica può essere auspicabile.

Infatti nei casi di stitichezza cronica o per i soggetti che hanno difficoltà nella defecazione, l’insorgere della malattia delle emorroidi è molto frequente, per questo una accurata alimentazione che possa suggerire una dieta per emorroidi è una delle soluzioni ideali per curare tale fastidioso disturbo.

Se non soffri di emorroidi ma vorresti comunque seguire un regime alimentare corretto per perdere peso in vista della bella stagione, scopri la dieta a zona per dimagrire in fretta.

Con la dieta emorroidi si va a contrastare proprio questa difficoltà, per evitare che, a causa di una evacuazione difficoltosa, aumenti la pressione intraddominale come pure l’afflusso sanguigno nei vasi dell’ano, causando poi disturbi infiammatori o rottura dei vasi sanguigni stessi.

La dieta emorroidi quindi prevede un regime alimentare che sia ricco di fibre, le quali possano favorire il metabolismo e la funzione intestinale al fine di ottenere evacuazioni normali e senza fastidi.

Non bisogna eccedere però neanche con le fibre, in quanto anche un aumento eccessivo di tali sostanze nel corpo può portare all’effetto opposto, con la diarrea che potrebbe infiammare la zona anale e determinare un conseguente peggioramento del quadro clinico emorrodario.

Per evitare ulteriori complicazioni quindi, sarebbe opportuno sempre bere molta acqua, in modo da ripulire l’organismo costantemente

 

consigli dieta emorroidiI liquidi sono fondamentali anche per favorire il lavoro dell’organismo all’atto della digestione e della espulsione delle tossine nocive dal corpo.

In generale comunque, nella dieta emorroidi sono da ritenersi utili i seguenti alimenti: frutta secca, insalata, yogurt con probiotici, carciofi, carni magre, brodi vegetali…etc.

In pratica si tratta di alimenti che favoriscono il passaggio intestinale del cibo ed una rapida assimilazione delle sostanze nutritive assunte con i pasti.

Mentre sarebbero da escludere alcolici, alimenti speziati, peperoni, peperoncini, formaggi stagionati, alimenti salati, crostacei, riso, fritti vari, cibi troppo grassi, banane, caffè, cioccolato, bevande gassate…etc.

Non dovrebbero far parte della dieta emorroidi neanche tutti quei prodotti che vanno ad appesantire l’organismo e il lavoro di evacuazione, al contrario di favorirlo.
La dieta emorroidi inoltre va sempre accompagnata da adeguata attività fisica che, oltre a coadiuvare il lavoro dell’organismo in generale, favorisce una migliore circolazione sanguigna in tutto il corpo.

Dunque il legame tra la cura del disturbo emorroidale e la dieta emorroidi è riconsociuto e comprovato.

Spesso le persone che soffrono di tale disturbo tendono a sottovalutare l’importanza dell’alimentazione, ricorrendo subito ai farmaci. Indubbiamente vi sono medicine che favoriscono la possibilità di sfiammare e ridurre la pressione sanguigna ma anche una realizzazione corretta della dieta emorroidi può contribuire in maniera decisiva sia alla prevenzione che alla cura della malattia.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento