consigli Diete Ipocaloriche
Le diete ipocaloriche:  la necessità di dimagrire può derivare da diversi desideri o pensieri, che sia per assumere una diversa forma fisica più in linea con il nostro ideale di bellezza, che sia per poter stare meglio con il proprio corpo oppure per eliminare inestetismi o eccessi che incidono anche nel livello di salute psicofisico del soggetto.

Ora è assunto comunemente diffuso che, per dimagrire, la base di una dieta sia quella di eliminare le calorie quindi parliamo di dieta ipocalorica; ecco due consigli utili per capire se una dieta funziona davvero.

Diete ipocaloriche: verifichiamo se questo metodo di base sia veramente efficace per perdere peso, ovvero se queste diete portano quei benefici tanto ricercati.

Per capire come funzionano le diete ipocaloriche partiamo con riportare l’esempio seguente: se una persona che conduce una vita normale, senza troppi disequilibri nello stile di vita, consuma in media 1500calorie, secondo l’assunto riportato sopra, basterà che la persona assimili con mangiano ad esempio 1200calorie al giorno per perdere peso.

Ciò avverrebbe perché comunque l’organismo si trova ad andare alla ricerca di calorie e farebbe a quel punto riferimento agli accumuli di grasso presenti nel corpo.

Ora però va considerato che l’organismo umano ha una grande capacità di adattamento dunque, nel momento in cui assumerà meno calorie si verificherà sul breve periodo un assestamento che porta alla diminuzione effettiva del peso del soggetto.

 

A seguito di questo però sarà il metabolismo stesso ad assestarsi sulla possiibilità di lavorare anche con sole 1200 calorie, senza più andare ad attaccare i grassi e quindi senza procurare la diminuzione ulteriore del peso.
Inoltre l’organismo potrebbe andare a reperire energia dalla massa muscolare portando gravi conseguenze alla salute del soggetto in questione.

consigli Diete Ipocaloriche

Dunque le diete ipocaloriche sono corrette solo nella misura in cui vanno ad eliminare adeguatamente le quantità di calorie che il corpo assumeva senza che fossero necessarie ma laddove si tratta di limitare al corpo l’assunzione di energia necessaria invece al suo funzionamento in modo sano, ecco che le diete ipocaloriche non sono più efficaci né opportune.

Ovvio che le diete ipocaloriche hanno degli assunti di base che sono importanti, come l’eliminazione dei dolci, dei grassi saturi e quindi di quegli alimenti ricchi di calorie ma senza i quali l’organismo potrebbe funzionare addirittura meglio, perché non risulterebbe appesantito dal loro smaltimento.

Le diete ipocaloriche dovrebbero sempre contemplare un apporto bilanciato di tutti i nutrienti, con un’assunzione adeguata di liquidi, soprattutto acqua almeno due litri al giorno e dovrebbe inoltre essere sempre accompagnata da attività fisica.

Inoltre bisogna sempre prestare attenzione ai condimenti e alle deviazioni che ci si vuole concedere ogni tanto.

Se il corpo è abituato alle diete ipocaloriche ed è già passata la fase di dimagrimento, ritornare al regime alimentare iniziale può determinare il fastidioso effetto yo-yo nel corpo, con il raggiungimento del peso precedente.

Per questi motivi ogni volta che si approccia una dieta, così come le diete Ipocaloriche, bisogna sapere quali sono tutti gli aspetti positivi e negativi del cambiamento di regime alimentare.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento