Gli sport di potenza sono quelle attività fisiche in cui la forza esplosiva è della durata massima di pochi secondi e l’impegno a livello energetico è quasi totalmento di tipo anaerobico alattacido, ovvero l’ossigeno non interviene per il brevissimo tempo in cui si sviluppa lo sforzo. Le diete proteiche in simili condizioni possono risultare molto utili.

Durante lo sport di potenza, è necessario individuare un’alimentazione che serva per: da un lato ottimizzare i livelli energetici al fine di migliorare i risultati, dall’altro però che siano utili ad aumentare l’adattamento psico fisico del corpo, in quanto tutto lo sforzo grava anche sul sistema neuro-ormonale. Per questo molti atleti ricorrono alle diete proteiche.

Se non pratichi alcuno sport ma ti senti spesso appesantito, allora prova la dieta disintossicante per depurarsi.

Le diete proteiche sono quelle che incentrano la loro attenzione sulla quantità di proteine assunta giornalmente dal soggetto.

sport e diete proteicheTale quantità supera quella dei carboidrati e dei grassi, tanto per considerare i principali macronutrienti.

Occorre comunque precisare che l’assunzione di proteine è importante per gli sport di potenza anche perché questi ultimi vanno proprio a fare leva sulla capacità muscolare del soggetto però vi sono anche delle indicazioni necessarie da considerare.

In base agli studi, la dose giornaliera di proteine per coloro che si occupano di sport di potenza a livello agonistico può arrivare a 1,7 g X Kg di peso corporeo.

Spesso però gli atleti tendono ad incrementare la dose consigliata per le proteine quotidiane, soprattutto per cercare di accrescere la massa muscolare.

 

sport e diete proteicheIn realtà non si dovrebbe eccedere con l’assunzione di proteine, in quanto si andrebbe ad appesantire in maniera non sana il lavoro dei reni e si rischia anche di aumentare il pericolo delle malattie cardiovascolari.

Dunque le diete proteiche sono quelle più indicate per gli sportivi che si dedicano ad attività con alto consumo di calorie e in tempi molto ristretti, però non bisogna mai assumere un regime alimentare che risulti troppo squilibrato e monoalimentare.

L’organismo ha necessità di molte sostanze per lavorare in maniera adeguata e senza traumi, i quali andrebbero solo a discapito della salute del soggetto.

Per alleviare il lavoro renale, nel caso di diete proteiche bisogna assolutamente attenersi alla necessità di bere almeno due litri di acqua.

Inoltre le proteine dovrebbero essere assunte comunque tramite carni bianche e non rosse, alternando il pesce con la carne, durante i pasti settimanali, preferendo la frutta secca, eliminando gli acidi idrogenati, il burro, l’olio di arachidi, i formaggi grassi in favore invece di quelli magri.

Le diete proteiche quindi sono utili per la massa muscolare e per  ridurre il peso corporeo ma non devono creare squilibri che invece diventano molto dannosi per l’organismo, gli eccessi sono sempre pericolosi, soprattutto per coloro che mettono a dura prova le possibilità del proprio fisico.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento