depurati con la dieta disintossicanteEsistono molteplici tipi di dieta per altrettanti obbiettivi da raggiungere, per dimagrire, per perdere peso velocemente, per essere più tonici ed anche per disintossicarsi. Oggi parleremo appunto della dieta disintossicante, che cosa è, come va fatta e quali sono le sue caratteristiche principali.

Prima però di addentrarci nello specifico discorso facciamo una doverosa precisazione; questo regime alimentare che andremo di seguito a spiegare si può effettuare solo per periodi brevi e può essere seguito solamente da persone adulte in buona salute.

Per tutte le altre casistiche in cui si voglia seguire una dieta disintossicante, quindi bambini o adulti affetti da specifiche patologie, è sempre necessario il parere del medico onde evitare spiacevoli conseguenze; veniamo quindi a noi.

La dieta disintossicante dopo le feste di Natale o Pasqua

Spesso succede che dopo le feste, periodi di vacanza o semplicemente fine settimana di bagordi, ci si possa sentire alquanto appesantiti anche senza registrare un vero e proprio aumento di peso; si tratta di situazioni in cui ci si ritrova preda della spossatezza, della flatulenza e del malessere generale.

A questo proposito la dieta disintossicante può veramente essere un tocca sana per ritrovare il benessere perduto e ripartire con maggiore slancio.

Senza entrare nei specifici pasti, per i quali ogni individuo avrà bisogno di determinate quantità di alimenti per effetto delle diversità che ci caratterizzano tra cui peso corporeo (e quindi calorie necessarie), stile di vita eccetera, vedremo quali sono gli alimenti da preferire nell’arco delle tre giornate in cui si effettuerà questa dieta disintossicante.

Tre giorni per depurarsi, drenarsi e stare più leggeri con la dieta disintossicante

 

più leggeri con la dieta per disintossicarsiIl primo giorno sarà la sessione di purificazione dalle tossine accumulate nel fegato e nel sangue, e verrà caratterizzato da un’alimentazione a base di verdura e frutta fresca, con l’aggiunta di corroboranti come il limone, il succo di mirtillo, ananas e agrumi più in generale.

Il secondo giorno andremo ad inserire una buona dose di carboidrati complessi per ridare vitalità al fegato ormai svuotato delle sostanze nocive che hanno provocato l’appesantimento dello stesso; mangeremo quindi delle fette biscottate (magari a colazione con del miele), riso e patate; inoltre non trascureremo l’aggiunta delle verdure e della frutta come nel primo giorno, anche se in minore quantità.

Infine il terzo giorno reinseriremo anche le proteine animali aggiungendo del pesce e del latte magro alla nostra alimentazione, anche qui non tralasciando gli altri nutrienti, riso, frutta e verdura.

Le linee guida su dette per effettuare una buona dieta disintossicante sono da considerarsi tali, per questo è sempre bene ricordare che le diete fai da te possono essere pericolose sopratutto, come già su detto, se seguite da soggetti non completamente sani o ancora non del tutto sviluppati come nel caso dei bambini.

Comunque sia seguendo dette linee, ritroverete certamente nuovo slancio per affrontare la vita, provare per credere.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento