Dimagrire la pancia lavorando sugli addominali si può; con una buona dose di pazienza e di duro lavoro sarà possibile avere, nel giro di pochi mesi, un invidiabile punto vita e una pancia tonica. Ovviamente la cosa da non trascurare è seguire una corretta alimentazione; sarebbe inutile concedersi a tutti i piaceri della tavola e cercare poi di dimagrire la pancia lavorando sugli addominali solamente.

Se siamo in sovrappeso la nostra dieta dovrebbe essere povera di calorie e ricca di proteine. Mano a mano che andiamo avanti nel nostro programma di dimagrimento intensificando anche il ritmo degli esercizi potremo aggiungere un numero maggiore di calorie. Chi ha invece già un fisico in forma può aumentare da subito il numero di calorie assunte ed iniziare subito ad allenarsi. L’assunzione di proteine ci sarà utile poiché esse sono indispensabili per far aumentare la massa muscolare senza però mettere troppo in risalto il muscolo stesso.

Non vuoi solo dimagrire la pancia ma più in generale perdere peso? Allora eccoti tre consigli utili per un’alimentazione che ti fa perdere peso.

come allenare gli addominaliI consigli per dimagrire la pancia lavorando sugli addominali

Con un buon piano alimentare, e sottoponendoci ad una mirata attività fisica, addominali inclusi, potremo raggiungere sin da subito degli ottimi risultati. E’ importante anche non strafare immediatamente, per evitare disagi fisici come l’affaticamento e stiramenti alla base del collo o della pancia.

Prima di iniziare i nostri addominali dobbiamo procurarci l’attrezzatura giusta, acquistabile in qualsiasi negozio sportivo: basta un tappetino o una panca reclinabile. Se ci avviciniamo per la prima volta al mondo dell’esercizio fisico è importante che ci facciamo assistere da un esperto in materia come un personal trainer. E’ infatti molto importante non sbagliare a posizionare il nostro corpo e non adottare una postura scorretta con cui ci apprestiamo ad eseguire l’esercizio o ci ritroveremo ad avere in futuro atteggiamenti posturali sbagliati.

allenamento addominaliCome eseguire bene gli esercizi per gli addominali

 

Per iniziare i migliori tipi di addominali sono sicuramente i Crunch semplici: dopo esserci sdraiati su un tappetino a pancia, metteremo le mani dietro la testa prestando ben attenzione a tenere i gomiti aperti. Successivamente piegheremo le gambe e posizioneremo solo i talloni a contatto con il pavimento e inizieremo a salire con la schiena senza però staccarla completamente da terra. Questa variazione dei più semplici e conosciuti addominali, in cui alziamo completamente la schiena arrivando a toccare la punta dei piedi con le gambe stese, fa contrarre molto più velocemente i muscoli.

Un’ altra variazione di questo esercizio consiste nell’alternarli: sempre in posizione supina con i talloni poggiati a terra e le mani dietro la testa andremo a toccare con il gomito destro il ginocchio sinistro e viceversa, sempre senza alzarci completamente con la schiena da terra. Ancora, per allenare gli addominali bassi, ci basterà sdraiarci con le gambe stese e alzarle da terra mantenendole diritte. Questi esercizi devono essere ripetuti per almeno, tre serie da quindici venti addominali alla volta, per tre volte a settimana.

La cosa importante che non dobbiamo mai dimenticare è allenarci con costanza e cercare di migliorare al massimo la nostra alimentazione poiché tanto esercizio ma anche tanti cibi insani non aiutano. Dimagrire la pancia lavorando sugli addominali è sicuramente un buon inizio che ci dovrà aprire la strada verso un percorso molto più articolato che ci porterà in futuro ad avere un corpo di tutto rispetto ma soprattutto in salute.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento