dimagrire mangiando può risultare facile e divertenteQuante volte si sono iniziate delle diete volte al dimagrimento dove il consumo dei cibi era pressoché…inesistente? Tutto ciò non deve essere ripetuto, in quanto il corpo umano è una macchina progettata per ricevere energia ogni giorno, un pò come accade con le automobili, se non si riempiono di benzina ci lasciano a piedi.

Lo stesso accade con il corpo, il quale necessita ogni giorno di sostanze nutritive votate al suo buon funzionamento. In un’ottica votata alla riduzione di peso, dimagrire mangiando non è solo possibile, ma assolutamente consigliabile!

Ecco che il digiuno si pone come una pratica assolutamente errata, in quanto il corpo non riceve l’energia necessaria per funzionare bene e va a cercarsela in posti ben mirati. Tutto ciò provoca un iniziale dimagrimento ma esso è davvero effimero, in quanto alla prima occasione di assorbire elementi nutritivi, incosciamente il cervello desidererà fare scorta anche per i periodi in cui ha sofferto e tutto tornerà esattamente come prima.

Dimagrire mangiando si presenta come la soluzione più giusta ed intelligente, dove il corpo non sitroverà in stati di sofferenza e riuscirà a svolgere per bene le sue funzioni vitali quotidiane; tutto questo per quanto riguarda il modo di alimentarsi per dimagrire, ma quali attività fisica svolgere per perdere peso? Scopri come dimagrire la pancia camminando.

Dimagrire mangiando è realmente possibile: vediamo assieme come fare:

Una corretta alimentazione volta al dimagrimento deve seguire alcune importanti regole, quali:

1- prevedere al suo interno un apporto giornalieri di carboidrati complessi. Va assolutamente sfatato il falso mito che i carboidrati fanno ingrassare, certamente se consumati in continuazione e ricercati di natura raffinata, essi apportano troppe calorie che si trasformano in grasso localizzato, ma un consumo moderato e intelligente va assolutamente preso in considerazione!

Non mangiare carboidrati per un periodo più lungo di sette giorni significa indebolire i capelli in modo irreversibili, rendere unghie e ciglia molto fragili e diminuire la setosità della pelle in modo visibile. E’ proprio questo che desideriamo? 

i carboidrati complessi sono presenti nei cereali integrali, essi sono inoltre ricchi di fibre, utili per il transito intestinale. Consumare una porzione di cereali integrali nel latte a colazione e un piatto di riso o kamut alla sera significa aiutare l’organismo a trovare l’energia necessaria durante il giorno e al contempo salvaguardare la salute di tutto l’organismo.

2- consumare tanta frutta e tanta verdura, nei modi più diversi ma accomunati da cotture leggere e capaci di mantenere intatte le sostanze nutritive in esse contenute. Via libera al vapore, alla piastra e alla verdura bollita, consumata abbondantemente durante il pranzo e in modo più limitato alla sera per evitare gonfiori addominali. La frutta e la verdura si pongono come preziose fonti di sali minerali indispensabili al dimagrimento, contengono poche calorie e aiutano la diuresi ed il transito intestinale. Ecco che in un’alimentazione volta al dimagrimento la loro presenza è assolutamente necessaria.

3- prevedere un buon apporto proteico, di derivazione vegetale, con il consumo di legumi quali cec, piselli e fagioli, oppure di derivazione animale, scegliendo carni bianche come il pollo o il tacchino, le uova fresche e i latticini magri. Durante il dimagrimento andranno preferite tipologie di cibi poveri di sale, in quanto la ritenzione idrica è sempre all’agguato. Un no deciso va dichiarato a salumi e formaggi stagionati, tanto appetitosi ma troppo pieni di sale e difficili da digerire.

I grassi devono necessariamente essere aboliti dalla dieta?

 

la frutta secca può aiutare a dimagrire mangiando, evitando la comparsa di smagliature e mantenendo un elevato tono della pelle

La risposta è un fermo e deciso NO, in quanto il corpo necessita di grassi ‘buoni’ per mantenere buone le funzioni delle giunture e lo stato generale di pelle e tessuti.

In un regime alimentare volto al dimagrimento vanno evitati i cibi grassi di natura e i condimenti cotti, ai quali vanno di gran lunga preferiti condimenti leggeri come il succo di limone, l’olio di oliva a crudo e il parmigiano reggiano.

In previsione del dimagrimento non va dimenticato che potrebbero insorgere smagliature e inestetismi, dovuti al repentino cambiamento nella conformazione dei tessuti. Per prevenire in anticipo sarà utile consumare cibi ricchi di Omega3, come il salmone e i pesci d’acqua dolce,  e di elastina, come la frutta secca e soprattutto le mandorle. Anche se molto caloriche, esse possono essere consumate durante la colazione del mattino, così il corpo avrà a disposizione tutto il giorno per poterle’ bruciare’ e un ottimo pieno di buone vitamine sarà assicurato all’organismo.

Ecco che dimagrire mangiando si presenta come un’occasione per variare i cibi ogni giorno, preferendo sempre alimenti freschi, di sicura provenienza e preferibilmente biologici. Accompagnando ad un regime alimentare tale della costante attività fisica i risultati non tarderanno ad arrivare, senza pericolo di indebolire il fisico e anzi assicurandone un ottimo stato di salute!

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento