dimagrire mangiando gli alimenti giusti è la scelta da preferire Dimagrire mangiando è possibile, consigliabile e può diventare una divertente occasione per migliorare il proprio corpo e al contempo lo stile di vita in termini generali. Nell’ottica di un desiderio di dimagrimento, infatti, niente è più sbagliato dell’applicazione del digiuno. Il digiuno si presenta come una pratica sbagliata, portatrice di indebolimento mentale e molte volte con effetti collaterali anche gravi.

Se non si mangia non si riesce ad andare avanti, questa semplicistica frase può riassumere il fatto che ogni giorno il corpo chiede sostanze nutritive per svolgere tutte le funzioni. Togliere l’energia significa porre sotto stress il corpo, con conseguenze estetiche e fisiche terribili. Dimagrire mangiando si presenta , invece, come la soluzione perfetta, l’inizio di un percorso sano e coerente per diminuire peso senza mai perdere il sorriso!

Sei alle soglie di un importante incontro e vuoi fare una buona impressione ma hai qualche chilo di troppo? Scopri come dimagrire in una settimana senza stress.

Dimagrire mangiando: ecco gli alimenti più giusti.

In una dieta volta al dimagrimento molti sono gli alimenti perfetti per essere consumati ma molti sono anche i cibi da evitare. Essi sono principalmente i ‘cibi spazzatura’, tutti gli alimenti troppo grassi e dal potere saziante effimero, quali i fritti, i panini take away e tutti i preprati surgelati da cuocere in pochi attimi.

Una dieta equilibrata chiede tempo e amore. Si parte dalla spesa, che deve inglobare prodotti freschi qualsiasi sia la loro natura, verdure e frutta di stagione e biologica, carni leggere e legumi da cuocere.

Se tutto ciò può sembrare laborioso, nella realtà non lo è effatto, in quanto dedicare almeno un’ora alla scelta e alla prepararazione dei cibi si traduce in un gesto di amore verso se stessi e di cura anche per l’ambiente che ci circonda.

La pratica del dimagrimento deve seguire alcune regole fondamentali, le quali vanno modellate in base alla corporatura, ai gusti e alle esigenze di ognuno di noi

 

 

E’ impensabile, infatti, attuare un’alimentazione ridotta se si svolge un lavoro che richiede un grande dispendio di energie. Come al contrario se si conduce uno stile di vita molto sedentario le calorie dovranno equilibrarsi in base a questo parametro.

Una buona alimentazione votata al dimagrimento deve prevedere in ogni caso:

– un apporto equilibrato di carboidrati complessi, di origine integrale e ricchi di fibre. No agli zuccheri e alle farinegli alimenti giusti per dimagrire mangiando dono soprattutto frutta e verdura raffinate, con preferenza a cereali integrali e  amidi speciali.

– un apporto intenso di proteine, sia animali, quindi derivate da carni bianche, uova e latticini freschi, che di origine vegetale, quindi legumi quali piselli, fagioli e ceci. le proteine sono importanti per mantenere una buona muscolatura oprattutto in previsione di attività fisica volta al dimagrimento.

– un apporto misurato di grassi ‘buoni’, derivati dall’olio d’oliva a crudo, dal pesce di acqua dolce e dalla frutta secca. I grassi contenuti sono utili per le giunture e per l’apporto di elastina e omega3, indispensabili er l’elasticità della pelle e per evitare la formazione di smagliature.

– un apporto molto significativo di frutta e verdura, per un pieno di vitamine e di sali minerali, come spuntino spezzafame e come ingredienti di tanti piatti da consumare a pranzo e a cena.

Ma per dimagrire nel modo corretto si deve bere molto?

Certamente, l’acqua è fondamentale durante la dieta, in quanto essa riesce a depurare l’organismo, ad evitare la ritenzione idrica, a facilitare la digestione  e soprattutto a mantenere il corpo idratato.

Al contempo, accanto alla scelta degli alimenti giusti, freschi e naturali, sarà utile consumare dei preparati di erbe volti alla causa del dimagrimento in modo dolce. Esse possono essere assunte attraverso preparati quali decotti e tisane. le erbe più adatte sono la liquirizia, la menta e tutte le erbe e piante dalle virtù depuranti, come il carciofo.

Attraverso l’uso di erbe  si può evitare anche il consumo di sale, che nell’ottica del dimagrimento va quasi del tutto abolito. Il sale può essere sostituito con triti di erbe aromatiche volte ad insaporire i cibi, con timo, salvia, rosmarino e origano. Esse mantengono molte virtù rinfrescanti, donano sapore ai cii e li rendono più appetitosi.

Ecco che dimagrire mangiando gli alimenti giusti può diventare anche fonte per sperimentare una nuova creatività in cucina, volta al benessere e alla riscoperta di sapori naturali, intensi e buonissimi! Tutto il corpo ne sarà felice, con risultati visibili fin da subito e un aumento del buonumore in termini esponenziali!

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento