Ecco come dimagrire mangiando solo verdure

È possibile dimagrire mangiando solo verdure? La risposta è certamente sì: si tratta di uno dei tanti modi attraverso i quali possiamo perdere peso in maniera sana, consentendo al nostro fisico di ripulirsi e stare meglio. Non è semplice individuare il regime alimentare più adatto, ma quando il nostro corpo sta meglio abbiamo sicuramente in mano la prova migliore della bontà della dieta che stiamo seguendo.

Come detto pocanzi, dimagrire mangiando solo verdure è possibile, tuttavia bisogna ponderare al meglio la scelta degli alimenti: si tratta di verdura, ma dobbiamo comunque equilibrare tutte le sostanze nutritive per avere un programma alimentare bilanciato e salutare.

A prescindere dall’assumere solo verdure per dimagrire, in linea di massima è possibile dimagrire mangiando? Si, ecco come.

Dimagrire mangiando solo verdure: cosa mettere in frigorifero

Tutti sappiamo che le verdure fanno bene, ma ogni verdura apporta una differente quantità di energie e principi nutritivi. Per individuare le verdure più adatte al dimagrimento, partiamo prendendo in considerazione il senso di sazietà, cioè quella situazione che una volta raggiunta, ci fa perdere il senso dell’appetito.

Tutte le verdure ricche di fibre favoriscono il senso di sazietà: il problema di tante diete è il fatto che chi le segue non riesce a placare il proprio appetito e non si sente in piena forma fisica. Lo stato di fiacchezza che ne consegue inoltre, può influire negativamente sull’umore. Se seguiamo quindi questa dieta a base vegetale, corriamo questo rischio, a meno che non siano scelte le verdure esatte.

Le verdure per chi vuole dimagrire

 

Dimagrire con frutta e verduraI vegetali che aiutano a placare il senso di fame sono i fagioli, i ceci, le lenticchie ed ogni cereale ricco di fibre. Analoga funzione è svolta anche da cavoletti di Bruxelles, asparagi e carciofi e tutte le verdure ricche di liquidi. Tra quest’ultimo tipo di vegetali troviamo le melanzane, il sedano, l’insalata, i pomodori, le zucchine e i cetrioli.

Le verdure che invece sono più ricche di nutrienti (vitamine, sali minerali) sono i peperoni, le carote, il cavolo e gli spinaci. Se troviamo qualcuna di queste verdure meno appetibile delle altre, possiamo provare a consumarle sotto forma di crema e condirle con delle spezie.

Meglio limitare l’uso di sale e olio: le verdure sono quasi tutte ottime quando vengono grigliate o cotte in padella, ma possiamo anche combinare le creme così ottenute insieme ai ceci o ai fagioli cannellini (quelli bianchi) per mixare nuovi sapori all’insegna del benessere.

La verdura cotta tuttavia perde gran parte dei propri principi nutritivi, per questo si dice spesso che per assimilare le stesse vitamine, dovremmo mangiare il doppio della verdura, quando la cuociamo.

A questo proposito è interessante segnalare la posizione dei vegani crudisti che mangiano le verdure crude oppure cotte ad una temperatura che non superi i 40 gradi (tramite un apposito strumento detto essiccatore): a temperature più elevate infatti i cibi subiscono la perdita dei benefici nutrizionali.

Una dieta fatta di sole verdure andrebbe affrontata in maniera graduale: chi non fosse già abituato è bene che non la segua per più di due giorni consecutivi, soprattutto perché non ha le conoscenze e le abitudini per nutrirsi in modo equilibrato.

Grazie alla dieta di verdure il corpo si depura e si idrata, rinnovandosi dall’interno fino al più esterno strato di epidermide: dimagrire mangiando solo verdure aiuta quindi sia a perdere peso che a stare meglio con se stessi.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento