Ecco i migliori esercizi per dimagrire la pancia

Molte volte la pancia, a causa della conformità dei tessuti che la compongono può apparire rilassata. I “chiletti” accumulati sono purtroppo ben visibili, e possono risultare antiestetici soprattutto in previsione dell’arrivo dell’estate o di un importante appuntamento, ecco quindi tre esercizi utili per dimagrire la pancia.

Rassodare e dimagrire la pancia: esercizi mirati e una buona alimentazione  saranno fondamentali per raggiungere l’obiettivo.

Una buona alimentazione, composta da cibi scelti e cotti secondo metodi naturali, rappresenterà un valido aiuto nella fase del dimagrimento in quanto andranno ricercati cibi e sostanze dal potere “sgonfiante”.

Per affrontare la fase del dimagrimento con positività sarà utile scegliere un posto della casa rilassante, oppure svolgere gli esercizi proposti all’aria aperta se la stagione lo permette, magari in un parco. Indossare degli abiti comodi, in fibre di cotone e delle scarpe morbide sarà il secondo passo verso una pratica che deve essere il più simpatica possibile. Per renderla tale sarà utile portare con se la musica preferita, per svolgere l’attività fisica con un bel sottofondo.

Iniziare l’attività di esercizio a corpo freddo non è mai consigliato, via libera quindi ad una decina di minuti di camminata a ritmo sostenuto o meglio ancora di corsa. Durante l’esecuzione del riscaldamento sarà importante mantenere una postura corretta con spalle larghe e tese, schiena dritta e testa alta, con lo sguardo a fissare un punto ben definito.

Così facendo tutto il corpo assumerà la postura corretta e ne trarranno beneficio anche le altre parti muscolari. Una volta iniziata la corsa, al fine del dimagrimento della pancia, esercizi di compressione dell’addome in corsa saranno l’ideale per riscaldare la parte interessata, oltre che per iniziare il processo di rassodamento.

Una volta riscaldata la parte si può iniziare ad eseguire una serie di esercizi mirati al dimagrimento della pancia, semplici ed efficaci.

1- Il primo esercizio prevede di stendersi con il corpo a terra, mettendosi a schiena in giù con le mani dietro al capo.

Le ginocchia vanno portate all’altezza del petto e con la punta del gomito si andrà a toccare il ginocchio opposto, ruotando il torso ma senza tirare su il collo. Questo esercizio è un classico nella fase di rassodamento addominale proprio perchè va ad interessare sia la parte centrale della pancia che le pareti addominali contemporaneamente.

2- Il secondo esercizio è un ‘crunch’ e viene effettuato nella stessa posizione dell’esercizio precedente. In questo caso le gambe vanno sollevate  a candela e le mani vanno poste dietro la schiena. Il busto andrà sollevato a ripetizione cercando di alzare le scapole da terra. Questo esercizio è leggermente più complesso e faticoso del precedente e va realizzato una volta che il corpo è già caldo. Il suo beneficio più grande interessa la parte centrale della pancia.Ecco i migliori esercizi per dimagrire la pancia

3- Il terzo ed ultimo esercizio segue una procedura inversa ma risulta ottimo per il dimagrimento sprattutto della pancia bassa.  La posizione di partenza è la stessa ma le mani devono essere appoggiate ai fianchi e le gambe sollevate , incrociate ed abbassate verso il petto. Gli addominali andranno contratti e contemporaneamente si dovrà cercare di sollevare le gambe mantenendo la posizione verso il cielo senza farle oscillare.

 

Questi tre esercizi possono essere considerati i migliori per il il raggiungimento dell’obiettivo in quanto pongono in tensione la muscolatura nei punti più mirati e giusti.

Essi potranno apparire dolorosi nelle prime esecuzioni ma sicuramente, una volta che la parete addominale inizieranno a  rafforzarsi, eseguirli sarà un gioco da ragazzi.

Dimagrire la pancia è un percorso che richiede un esercizio costante ed un impegno che non sia effimero, altrimenti tutti gli sforzi fatti diverrebbero vani.

Una volta iniziato l’allenamento per dimagrire la pancia, esercizi, alimentazione e stile di vita dovranno essere mantenuti con costanza nel corso della settimana.

Gli esercizi proposti, inoltre, potranno rappresentare anche un valido aiuto per mantenere  in buona salute la schiena e rafforzare l’equilibrio posturale. Le serie da svolgere saranno per i primi tempi di 10 movimenti per tre serie. 

Sarà importante far seguire dei brevi riposi, durante i quali la respirazione dovrà essere dolce e costante, per riequilibrare lo sforzo appena effettuato.

Una volta che l’allenamento sarà portato avanti nel tempo le serie potranno essere più intese, a piacimento della persona.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento