Differenze e similitudini tra fitoterapia e omeopatiaFitoterapia e omeopatia non sono la stessa cosa, seppure entrambe propongano dei preparati a base di elementi vegetali.

La fitoterapia, infatti, ha effettivamente un aspetto terapeutico mentre al contrario, l’omeopatia, non è ancora riconosciuta come tecnica curativa, comunque in entrambi i casi si parla di metodi alternativi alla scienza medica ufficiale; ecco la medicina alternativa contro le allergie stagionali.

Le similitudini tra omeopatia e fitoterapia

La fitoterapia e l’omeopatia hanno senza dubbio delle similitudini.

In entrambi i casi, in particolare, si propongono come metodi curativi per le più disparate patologie grazie a una serie di preparati basati su estratti e principi attivi legati al mondo vegetale.

Nonostante la fitoterapia abbia degli elementi simili all’omeopatia, però, queste due tecniche non vanno confuse l’una con l’altra.

Quando si parla di omeopatia, infatti, si fa riferimento a un campo che rientra nella medicina alternativa ma che non è ancora stato riconosciuto come efficace nella cura delle patologie.

Fitoterapia: le distinzioni con l’omeopatia e la differenza tra le due tecniche

 

Le piante possono effettivamente curare

Ciò che più di ogni altra cosa probabilmente distingue la fitoterapia dall’omeopatia è il suo valore medico-scientifico. Alla base di questa branca della medicina, infatti, sono presenti farmaci veri e propri che si differenziano da quelli tradizionali per il semplice fatto di avere dei principi attivi frutto dell’estrazione da sostanze vegetali.

La fitoterapia e i suoi farmaci, inoltre, hanno superato con successo importanti standard qualitativi, di efficacia e di tossicologia per poter essere immessi nel commercio e proprio in base ai risultati ottenuti sono stati ufficialmente approvati dall’AIFA (l’Agenzia Italiana del Farmaco).

Un altro aspetto che distingue i farmaci fitoterapici da quelli omeopatici, inoltre, è il potere curativo dei primi: in molti casi la fitoterapia può essere utilizzata come alternativa alla medicina cosa che, invece, non accade con l’omeopatia.

I farmaci omeopatici, infatti, pur essendo stati realizzati sulla base di principi attivi vegetali, vengono diluiti così tanto da perdere qualsiasi effetto sull’organismo. Per assurdo, ogni preparato omeopatico può essere utilizzato per qualsiasi malattia: sono privi, infatti di qualsiasi effetto reale.

Al contrario, la fitoterapia ha diversi effetti collaterali come anche i suoi farmaci. Basti pensare che alcuni di essi necessitano della prescrizione medica per poter essere acquistati.

A differenza dei preparati omeopatici, infatti, i farmaci fitoterapici tendono a essere molto specifici: esistono prodotti volti a stimolare l’appetito, per esempio, altri con effetto antipiretico, gli antidiarroici e numerosi altri ancora.

La fitoterapia e i suoi numerosi preparati, quindi, ha poco in comune con l’omeopatia: basti pensare che la Gran Bretagna è il primo paese europeo che ha ufficialmente istituito un percorso di studi universitari che abilita alla professione del fitoterapista.

Se state valutando l’assunzione di farmaci naturali, quindi, la fitoterapia è la soluzione più indicata ma non dimenticate di chiedere consiglio al vostro medico curante.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento