è importante seguire un percorso fitoterapico intelligente per sconfiggere l'obesità L’obesità è una patologia che può considerarsi lo specchio contemporaneo delle cattive abitudini alimentari, molto diffuse ai giorni nostri. Mentre un tempo l’alimentazione si basava solamente su cibi preparati in casa e dagli ingredienti naturali, lo sviluppo del mercato e dei ritmi lavorativi ha portato sempre più ad un consumo veloce e superficiale dei pasti quotidiani.

Da ciò deriva una serie di condizioni che possono portare a gravi danni di salute, in quanto l’obesità può sfociare in patologie molto gravi. Per combatterla esistono rimedi di vari natura e un percorso fitoterapico può essere inserito fra essi.

L’obesità, infatti rappresenta una vera e propria malattia, dove l’aumento di peso si rende smisurato, con conseguenze anche gravi sul cuore, sulla pressione sanguigna e sulle articolazioni in generale. Iniziare un trattamento fitoterapico, volto a risolvere il problema, può rappresentare la soluzione ideale anche nel caso di obesità infantile, per non incorrere in trattamenti farmacologici dagli effetti collaterali molte volte sconosciuti.

I metodi fitoterapici possono agire in aiuto non solo a problemi estetici, ma anche prettamente legati alla salute, scopri il trattamento fitoterapico per la cura della tosse.

Il trattamento fitotrapico per l’obesità: ecco come iniziare.

La fitoterapia è la scienza che studia l’applicazione delle erbe e delle piante medicinali per curare determinate malattie e disturbi. Nella pratica, essa si applica come la medicina tradizionale, con trattamenti realizzati attraverso lo studio dei costituenti chimici delle piante, applicati alla cura dei sintomi manifestatati.

Nel caso dell’obesità esistono due diverse correnti di trattamenti fitoterapici, volti alla risoluzione del problema, il primo si basa sull’assunzione di elementi stimolanti e brucia grassi, mentre il secondo si basa sull’assunzione di trattamenti lassativi e votati  migliore il transito intestinale.

Molte sono le cure pubblicizzate ogni giorno, le quali promettono un dimagrimento veloce e facile, ma a tutto ciò serve prestare la massima attenzione, innanzitutto perchè erbe e piante medicinali possiedono un potere curante assolutamente speciale, e in secondo luogo perchè il trattamento deve essere mirato, intelligente e svolto con l’aiuto di professionisti del settore.

Molti sono i rimedi effimeri, basati sull’applicazione di sostanze diuretica, lassative e antifame. Queste sostanze vanno sicuramente incamerate nel percorso volto al dimagrimento, ma non devono mai rappresentarne la base. Se da un lato esse presentano degli effetti subito visibili, questo non è il modo giusto per curare l’obesità, ma solo un blando palliativo. Le conseguenze possono essere, infatti, dannose a livello degli organi digestivi, posti sotto uno stress troppo forte.

Il percorso per dimagrire deve essere lento, meditato e composto da sostanze mirate a risolvere il problema alla radice.

 

nel trattamento fitoterapico sono incluse tnte tipologie di erbe medicinaliEcco che gli agenti fitoterapici di cui fare uso si basano su una commistione di estratti quali:

GLI STIMOLANTI TERMOGENICI, volti ad aiutare il corpo a bruciare i grassi in eccesso. Il loro uso va controllato e somministrato in particolari del giorno. Essi sono l’arancio amaro, il caffé, il guaranà, la Yerba Maté. Ad esse si affiancano mlti estratti d’alga, ricchi di iodio e da evitare se sussistono problemi tiroidei, quali il fucus, ricche anche di fibre volte ad aumentare il transito intestinale.

Ad essi vanno associati anche gli estratti di the nero e the verde. Mentre il rpimo presenta al suo interno grandi quantità della stimolante teina, il the verde si presenta come una sostanza preferibili, dagli effetti più blandi ma antiossidanti.perfetta per mantenere alti i livelli di salute della pelle, dei capelli e delle unghie.

E’ molto importante capire che in una dieta volta alla cura dell’obesità , le conseguenze sull’elasticità della pelle possono essere molto forti, in quanto il corpo non è pronto a diminuire di peso in modo troppo intenso e veloce.

Ecco che un percorso dolce e mirato può aiutare a salvaguardare non solo la salute degli organi vitali, ma anche la bellezza del corpo in tutte le sue sfumature.

I BRUCIAGRASSI. Tra i trattamenti fitoterapici appartenenti alla categoria, il più famoso composto è la garcinia cambogia, essa contiene elementi capaci di risurre la sintesi degi acidi grassi, l’acido idrossicitrico.
A tutti gli effetti considerata una droga, essa si estrae da una piante legnosa di origine sub tropicale e viene impiegata nella fitoterapia proprio per la sua capacità di svolgere questo processo chimico.

I DIURETICI E LASSATIVI. Queste sostanze vanno dosate con molta cautela e si pongono come armi efficaci nel contrastare la tipica stipsi derivante dalle abitudini che conducono all’obesità. Essi sono l’asparago, il ciliegio, la gramigna, il tarassaco e il pungitopo. Anche l’aloe trova nella sua composizione elementi dalla funzione lassativa, mentre sono da annoverare nella categoria tutti gli oli, dall’olio di oliva all’olio di ricino e gli estratti di fibre e di alghe quali l’agar agar.

Un uso consapevole di questi elementi fitoterapici può portare a notevoli vantaggi, ma non va mai dimenticato che le piante raramente possiedono una sola funzione. Mentre esse sono volte a curare un disturbo potrebbo interagire con altri fattori e magari ‘compromettere’ altri parti del corpo.

Ogni singola sostanza del percorso fitoterapico volto al dimagrimento, va considerato con calma, attraverso i consigli di uno specialista e le conseguenza vanno valutate attentamente. Solo in questo modo il pecorso può divenire utile, piacevole e intelligentemente mirato alla guarigione dall’obesità.

 

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento