la medicina alternativa aiuta a combattere l'ansia da prestazione sessualeL’ansia da prestazione sessuale è un disturbo che colpisce molti uomini e la sua diffusione si è espansa in tempi recenti. Otre agli aspetti prettamente personali, le cause vanno ricercate nella frenesia dei tempi attuali, dove la pressione lavorativa e famigliare può assumere dei toni troppo spinti.

L’ansia da prestazione sessuale, presenta infatti degli aspetti legati alla sfera psicologica e delle sezioni puramente legate alla fisicità delle persone. In un’ottica di cura, la medicina alternativa può dare una mano per raggiungere la guarigione, agendo sotto entrambi i fronti in modo sinergico.

La medicina alternativa basa la sua efficacia su un approccio olistico, dove si chiede al paziente di ricercare le reali cause che hanno portato l’insorgenza del disturbo. Solo attraverso una conoscenza reale del problema esso può essere affrontato e sconfitto, per evitare che esso si ripresenti nel futuro. A ciò le terapie alternative associano delle pratiche manuali e dei prodotti di origine naturali, atti a risolvere il problema sotto il punto di vista fisico.

Questi metodi nell’ambito della sfera sessuale vengono anche utilizzati per combattere l’eiaculazione precoce; la medicina alternativa per prevenire l’eiaculazione precoce.

La medicina alternativa può quindi prevenire l’ansia da prestazione sessuale?

La risposta è sì, a patto che chi si sottopone ai trattamenti nutra fiducia nelle terapie alternative e non abbia fretta di notare i risultati in tempi immediati. A differenza della medicina tradizionale, la quale cura i sintomi delle malattie, le tecniche alternative necessitano di più tempo, innanzitutto perché al paziente serve il giusto tempo per prendere coscienza dei reali problemi, in secondo luogo perché i farmaci naturali si basano spesso su principi a lento assorbimento, efficaci ma più lunghi nell’effetto dei farmaci sintetici.

Il primo passo da compiere riguarda una ricerca sulla sfera affettiva e famigliare, per comprendere bene gli eventuali problemi irrisolti passati e presenti. A tal scopo possono essere utili delle sessioni di ipnosi, effettuate con uno specialista del settore.

Le terapie alternative devono quindi aiutare il paziente a raggiungere uno stato di rilassamento e procedere con l’aumentare l’auto consapevolezza nelle proprie forze. Lo scopo non è molte volte semplice da raggiungere, ma una buona sinergia di trattamenti può sicuramente gettare la base verso la ricerca del benessere.

Le tensioni accumulate, le quali possono divenire fonte di ansia da prestazione sessuale, possono essere sciolte attraverso specifici massaggi energetici, i quali mirano ad incontrare i nodi e a sciogliersi per via manuale. Lo stesso risultato può essere ottenuto praticando l’agopuntura, la quale ricerca prima le parti bloccate e le districa attraverso l’apposizione di aghi.

Quali prodotti naturali possono essere impiegati nella prevenzione dell’ansia da prestazione sessuale?

 

l'ansia può essere combattuta con la edicina alternativaLa fitoterapia consiglia prodotti capaci di apportare rilassamento. Le piante più impiegate sono la camomilla, la malva, il tiglio, consumate attraverso bevande calde oppure consumando fitoestratti delle stesse. Un aiuto importante può giungere dalla valeriana, potente pianta calmante e dalla passiflora, impiegata con successo nelle terapie contro gli stati ansiosi.

La funzione di queste piante officinali è quella di indurre calma e rilassamento muscolare, per poter prevenire l’ansia da prestazione in modo lucido ma disponendo di un fisico calmo e fermo. Questo aspetto può essere amplificato con l’impiego di particolari preparati, votati ad aumentare il desiderio sessuale. Fra essi si annoverano il ginko biloba, da secoli consumato per le virtù afrodisiache.

Una dieta ben equilibrata può fare molto sotto questo punto di vista. Le abitudini sbagliate devono essere abbandonate, lasciando campo libera ad un’alimentazione corretta, bilanciata e mirata a depurare l’organismo. Bere quindi tanta acqua e dimenticare gli alcolici, dimenticare le sigarette e al loro posto mangiare una mela sono pratiche molto semplici, le quali possono davvero dare una mano a combattere l’ansia da prestazione in via preventiva.

A tutto ciò si possono affiancare dei cibi afrodisiaci, consumati magari in coppia. Via libera d un uso (moderato!) di peperoncino, cioccolato fondente e crostacei, elementi capaci di sviluppare endorfine e quindi di procurare benessere immediato.

Ricordiamoci che una buona alimentazione può fare tanto per combattere l’ansia, così come una buona corsa nel parco può aiutare a sciogliere le tensioni accumulate e a pensare in modo positivo a come fronteggiare l’ansia. Scaricare le energie, purificare il fisico e lasciarsi coinvolgere in un percorso di analisi può aiutare notevolmente a prevenire l’ansia da prestazione sessuale.

La medicina alternativa può aiutare a fare il resto, rendendo la muscolatura rilassata e recettiva e rendendo la mente più lucida e brillante. Un piccolo consiglio finale risiede nel prendersi cura di se a tutto tondo. Non solo l’aspetto medico può combattere l’ansia, ma un piccolo aiuto estetico non fa mai male. Curare l’aspetto fisico può tradursi in un aumento dell’autostima e in una coscienza più ampia delle proprie potenzialità!

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento