medicina alternativa: può curare qualcosa?La medicina alternativa si differenzia da quella tradizionale  per l’approccio che assume nei confronti della patologia da curare.

Infatti mentre la medicina convenzionale si serve dei farmaci per eliminare i sintomi e il dolore, la medicina alternativa cerca le cause dei sintomi e tenta di estirparle attraverso un’indagine profonda e accurata della mente e del corpo del paziente.

Quindi non solo la medicina alternativa è in grado di curare diverse patologie, ma può prevenire e migliorare disturbi cronici insegnando al paziente come vivere in un contesto di generale benessere.

Tuttavia chi vorrebbe sostituire la medicina tradizionale con quella alternativa, perde di vista l’importanza e l’efficacia del lavoro sinergico di questi due approcci complementari.

In situazioni di emergenza o di forte dolore infatti, è bene ricorrere all’utilizzo di farmaci specifici e lasciare alla medicina alternativa il successivo compito di indagare le origini della patologia che ha scatenato l’emergenza e di prevenire ulteriori traumi.

Questi metodi vengono nel mondo da molti considerati come un’efficace alternativa alla medicina tradizionale, ed infatti c’è chi pensa che con tali rimedi si possano curare le più disparate patologie; ecco per esempio la medicina alternativa contro le allergie stagionali.

La medicina alternativa è la migliore medicina preventiva

Una terapia efficace, riesce non solo a curare i sintomi, ma a ripristinare quell’equilibrio fisico-psicologico che rende l’organismo più resistente e rafforza il sistema immunitario.

In questo senso la medicina alternativa rappresenta – ad oggi – il miglior sistema di prevenzione.

Infatti la maggior parte delle patologie croniche potrebbe essere evitata agendo positivamente sul proprio stile di vita così come consiglia la medicina alternativa.
La scelta di alimentarsi in un certo modo, di assumere alcool, droghe o l’abitudine di fumare e di ignorare i bisogni del corpo o l’importanza dell’esercizio fisico, rendono l’organismo più debole e maggiormente esposto alle malattie.

Per questo la medicina alternativa va al di là della prescrizione della cura e – più di quella convenzionale – si propone di educare i pazienti alla salute e al benessere.

La medicina alternativa prevede la collaborazione del paziente; presuppone la sua volontà di stare bene e il suo impegno per migliorare il proprio stile di vita.

Purtroppo molto spesso le persone preferiscono assumere una pillola, piuttosto che abbandonare le proprie abitudini.

I vantaggi della medicina alternativa

 

medicina alternativa: può curare qualcosa?Oltre a cercare le cause che provocano i sintomi e quindi a estirpare il malessere dalla radice, la medicina alternativa presenta altri vantaggi.

-Essa tiene molto in considerazione l’anamnesi del paziente, le sue realtà soggettive; la storia, le aspettative, le convinzione e le credenze dell’ammalato costruiscono una prospettiva attraverso cui la medicina alternativa è in grado di capire come e dove agire.

-Le terapie prescritte dalla medicina alternativa incidono profondamente sullo stile di vita del paziente innescando un meccanismo di benessere che rafforza lo stato di salute generale.

-La medicina alternativa combatte la dipendenza dal trattamento attraverso una terapia varia e strutturata personalmente su quello specifico paziente.

Lo scopo finale della medicina alternativa è dare al paziente gli strumenti per rafforzare il proprio sistema immunitario in modo da sviluppare quella capacità insita nel nostro corpo di difendersi da solo e di auto guarirsi per quanto possibile.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento