medicina alternativa: quanti tipi ne esistonoLa medicina alternativa indica svariati tipi di approccio diagnostico terapeutico che non rientrano negli standard scientifici della medicina tradizionale.

Tuttavia la medicina alternativa non costituisce uno schema di riferimento medico strutturato a sé stante: i rimedi, i trattamenti e le filosofie terapeutiche che esistono all’infuori della medicina convenzionale occidentale sono così eterogenei e diversificati che sarebbe impossibile metterne in evidenza i tratti comuni in maniera ordinata e sistematica.

Si può genericamente affermare che con l’espressione medicina alternativa si intendono approcci diagnostici, terapie e cure conosciute, più o meno diffuse e utilizzate, che si basano su conoscenze e processi scientifici non strettamente conformi al sistema sanitario che è in vigore in un determinato Paese e in un determinato periodo storico; ma cosa può curare la medicina alternativa?

Lo scarto principale tra la medicina tradizionale e quella alternativa va cercato nella gestione della salute e della patologia, negli assunti di partenza, nelle prospettive da cui i due metodi iniziano la loro osservazione del paziente e della malattia.

Medicina alternativa: una diversa prospettiva

Ecco le pratiche più diffuse di quella che in Occidente viene definita medicina alternativa. Queste terapie possono essere affiancate alle cure tradizionali – sempre sotto consiglio del medico – ma spesso sono in grado da sole di risolvere molti problemi di salute.

La medicina tradizionale cinese si sviluppa sull’assunto che il nostro organismo sia attraversato da flussi energetici: il corpo si ammala quando le forze derivate da questi flussi in continuo movimento non trovano equilibrio. Per ripristinare l’equilibrio, lo Yin e lo Yang, e quindi la salute, la medicina tradizionale cinese propone rimedi erboristici naturali, massaggi, agopuntura e tecniche meditative.

Anche l’Ayurveda – la medicina tradizionale indiana – si fonda sullo stesso principio dell’equilibrio delle forze vitali nell’organismo e ripristina il benessere attraverso l’allenamento del corpo, e dello spirito (yoga, massaggi, rimedi naturali).

La Naturopatia è una pratica abbastanza recente: nasce in America all’inizio del XX secolo e tenta di sviluppare il potere di auto-guarigione insito nel nostro corpo. Questa pratica si propone di prevenire le malattie attraverso una corretta alimentazione, uno stile di vita sano, esercizio fisico costante e l’aiuto di rimedi omeopatici e naturali.

Atri tipi di medicina alternativa: le terapie biologiche

 

medicina alternativa: quanti tipi ne esistonoVengono definite terapie alternative biologiche tutte quelle pratiche mediche che si servono di eccipienti contenuti in organismi quali erbe, piante, radici, fiori.

La fitoterapia si fonda sul potere curativo delle piante officinali. Spesso i fitoterapici combinano più principi attivi per rispondere a diversi disturbi dell’organismo. Poiché si tratta di prodotti naturali siamo indotti a pensare che la fitoterapia non comporti alcun rischio, tuttavia esistono effetti collaterali che non vanno ignorati soprattutto se ai fitoterapici vengono associati medicinali tradizionali.

Rientra nell’alveo della fitoterapia anche l’aromaterapia che sfrutta gli oli essenziali ricavati dalle varie parti della pianta per indurre benessere attraverso l’olfatto. Questa pratica è spesso impiegata nelle terapie del dolore per inserire il paziente in un contesto più piacevole disteso e rilassato.

La floriterapia ( Fiori di Bach) si basa sul principio che i disturbi del corpo si originano nella mente; per questo impiega gli estratti di alcuni fiori sottoforma di gocce per eliminare o assopire il problema psicologico e guarire di conseguenza il fisico.

Questi sono solo alcuni dei moltissimi approcci della medicina alternativa, accomunati tutti dall’intento finale che non è tanto quello di curare la malattia o di eliminare i sintomi quanto piuttosto quello di educare le persone alla salute e al benessere.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento