Ultimamente si sente sempre più parlare di fitoterapia e omeopatia come modalità per curarsi.

E’ innegabile che negli ultimi anni molta gente faccia utilizzo di fitoterapia e omeopatia al fine di prevenire e/o curare diverse patologie, infatti è noto come fitoterapia e omeopatia funzionino per la prevenzione dei mali.

Fitoterapia e omeopatia: cosa hanno in comune questi due metodi?

possono essere utili?C’è da dire che entrambe fanno parte delle cosiddette medicine naturali o alternative. Si considerano tali tutti quei metodi di cura che oltre ad utilizzare le sostanze naturali, tengono soprattutto conto del paziente o meglio dell’essere umano anche da un punto di visto interiore e non solo della modalità con il quale si palesa il malessere.

E’ la cosiddetta visione olistica dell’essere umano che rende il percorso delle medicine naturali sicuramente più introspettivo rispetto a quello tradizionale.

Sia l‘omeopatia che la fitoterapia necessitano pertanto di una diagnosi preventiva del paziente al fine di capire meglio che tipologia di rimedio adottare. Entrambe sono efficaci nella misura in cui il terapeuta sia in grado esattamente di capire anche il perchè emotivo di una malattia.

Inoltre, sia la fitoterapia che l’omeopatia, fanno ricorso all’utilizzo di piante con la differenza che l‘omeopatia nelle soluzioni dinamizzate fa ricorso anche a minerali, virus, alimenti etc. etc.

Entrambe le tipologie di cura qui descritte richiedono, al fine di sviluppare al meglio le proprie caratteristiche, l’adozione da parte del paziente di uno stile di vita sano e responsabile. Ovviamente non si puo’ richiedere ad un corpo intossicato dallo stress o da alimenti altamente dannosi un tipo di risposta forte ed ottimale.

I rimedi naturali funzionano meglio laddove ci sia un terreno costituzionale assolutamente buono e non già intossicato.

 

Entrambe le materie sono state acquisite anche dai medici. Ricordiamo infatti che i rimedi omeopatici possono essere solo prescrittiFunzionano veramente fitoterapia e omeopatia da un medico omeopata mentre per i fitoterapici è sempre meglio consultare un medico specializzato in fitoterapia oppure un erborista esperto.

Il fatto che sia l‘omeopatia che la fitoterapia richiedano attualmente una sempre maggiore professionalità da parte di coloro che le applicano, è sinonimo di una sensibilizzazione da parte della società ad aprire il proprio spettro di conoscenze anche a rimedi fino a poco tempo fa sconosciuti.

Infine ricordiamo che tutta la medicina alternativa e nello specifico la fitoterapia e l’omeopatia, hanno una efficacia maggiore in termini preventivi di un malessere. Pensare che si possa risolvere un malanno con le cure naturali sperando nel “miracolo” è utopistico e fuorviante.

Dovrebbe invece essere nostra abitudine consultare un omeopata o un  fitoterapeuta prima dell’insorgere un qualsiasi malessere al fine di prevenire malanni peggiori nel futuro.

0 Commenti

Lascia un commento

Lascia il tuo commento

Lascia un commento